Napoli, inaugurazione di ‘Jostra’, il luna park che non c’era

Napoli, inaugurazione di ‘Jostra’, il luna park che non c’era

105
Jostra
Download PDF

L’8 dicembre all’Ippodromo di Agnano

Riceviamo e pubblichiamo.

Apre venerdì 8 dicembre, alle 11:00 all’Ippodromo di Agnano, ‘Jostra – l’altro natale a napoli’, un’immensa area di 6.000 metri quadri per offrire, durante il mese di dicembre e fino all’Epifania, chiusura 7 gennaio, un vero e proprio luna park, quello che manca a Napoli, con l’allestimento natalizio di un parco dei divertimenti ricco di attrazioni come: musica, spettacoli e lo street food.
L’inaugurazione consentirà così, dopo lo stop del weekend scorso a causa del cattivo tempo, agli oltre 15mila visitatori che avevano già acquistato il biglietto, a coloro che avevano scaricato dal sito www.jostra.it i biglietti omaggio previsti dalla campagna di promozione lanciata dagli organizzatori in occasione del Black Friday e a quelli che hanno aderito all’iniziativa attraverso il sito IlMattino.it, di entrare finalmente in questo villaggio natalizio.

L’organizzazione è della società privata Oramata Grandi Eventi, gli organizzatori di Napoli Pizza Village, che, grazie all’intesa con la società Ippodromi Partenopei e al contributo di Ivan Cioffi di ANESV, Associazione Nazionale Spettacoli Viaggianti, sono riusciti a portare da tutta Italia e anche dall’Europa alcune tra le giostre più estreme e adrenaliniche.

Sono ben 28 le attrazioni che arrivano fino ad un’altezza di 40 metri per provare brividi ad alta quota, girare vorticosamente, scivolare per 35 metri o ondeggiare a 12 metri da terra. Ma ci sono anche le giostrine per bambini, classiche e originali, i gonfiabili e jumping, per tutti i gusti e per tutte le età. Un giro di giostra costa da 50 centesimi fino a 5 euro, per quelli che hanno il coraggio di “affrontare la paura”, mentre il ticket d’ingresso è di soli 5 euro.

Nel ponte dell’Immacolata, 8-10 dicembre, l’apertura è dalle 11 alle 24 e ogni giorno ci saranno 3 parate, due al dì ore 12:30 e ore 17:00, con la partecipazione di 40 personaggi e 5 musicisti. Nell’area spettacoli,circa 500mq, invece, è in programma venerdì 8 il coro Gospel per dare il benvenuto a tutti e domenica si rappresenterà un vero e proprio musical, della durata di 50 minuti, con 18 personaggi sul palco, gratuito e aperto a tutti.

Fino a 20 artisti di strada, musicisti e performer si esibiranno nei viali e sarà possibile visitare la Casa di Babbo Natale con fabbrica e impacchettamenti regali degli elfi.

Naturalmente non poteva mancare lo street food che viene curato dai marchi più prestigiosi della ristorazione come Rossopomodoro per la mitica pizza, Ham per i panini con hamburger, Mennella con gelati e sfogliatelle, Serafino per le appetitose fritture siciliane, Toastry per i toast, Espressino con la caffetteria, Acqua e sale per la pasta e, infine, La Frusta Sorrentina con le originali variazioni sulla pizza.

Naturalmente non manca tutto lo street food natalizio con caramelle, cioccolato, torroni, zucchero filato, dolciumi graffe calde, hot dog e patatine fritte.

Per chi vuole mangiare a tavola e al coperto, una buona pizza o un buon panino trova la pizzeria Napoli Pizza Village e il Blackwood Pub con ben 120 posti disponibili.

Print Friendly, PDF & Email