Home Basilicata Matera Matera 2019, cittadini attivi ne ‘La Cavalleria Rusticana’

Matera 2019, cittadini attivi ne ‘La Cavalleria Rusticana’

245
Matera 2019

La prima fase di creazione collettiva e condivisa del progetto prende il via il 20 febbraio

Riceviamo e pubblichiamo.

Dal 2 all’11 agosto la città di Matera e in particolare l’area dei Sassi, diventa un palcoscenico naturale attraverso ‘Abitare l’Opera’, progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 coprodotto dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 e dal Teatro San Carlo di Napoli.

Tutti i cittadini sono chiamati a diventare protagonisti della costruzione e messa in scena de ‘La Cavalleria Rusticana’, l’opera lirica di Pietro Mascagni, con la regia di Giorgio Barberio Corsetti.

A partire da febbraio, i cittadini saranno coinvolti attivamente nella realizzazione dello spettacolo che sarà itinerante e diviso in due parti: un Prologo sui Sassi, che vedrà i partecipanti protagonisti con cori, danze corali e azioni teatrali, e la messa in scena vera e propria de ‘La Cavalleria Rusticana’ nel suggestivo scenario di Piazza San Pietro Caveoso e la Chiesa di Santa Maria di Idris.

La prima fase di creazione collettiva e condivisa del progetto, che prende il nome di Co_Opera, prende il via mercoledì 20 febbraio alle ore 19:00 presso il Complesso del Casale in Via Casale, sede della Fondazione Matera Basilicata 2019.

Tutti i cittadini sono chiamati a partecipare all’incontro, cui sarà presente il regista Giorgio Barberio Corsetti che illustrerà il programma di Co_Opera, nel quale sono previsti due cicli gratuiti di laboratori teatrali e scenografici aperti a tutta la comunità.

Ed è lo stesso regista a rivolgere ai cittadini il suo invito:

A tutti coloro che amano il teatro e ne hanno desiderio, a coloro che amano Matera e hanno voglia di raccontarla, a coloro che hanno buoni motivi per non amarla e vogliono raccontarlo. E ai poeti, agli scrittori che possano creare con noi una drammaturgia di canzoni popolari, di interviste/dialoghi con gli anziani abitanti dei Sassi.

E, infine, ai giovani, che si costruiscono la vita con le risorse attuali, per riflettere poeticamente insieme sul passato, vigilare sul presente e proporre per il futuro della città. A tutti voi, rivolgo la mia chiamata.

Per iscriversi all’incontro del 20 febbraio è necessario inviare una mail all’indirizzo culturalarea@matera-basilicata2019.it con oggetto: ‘Abitare l’Opera’.

Nelle giornate del 18 e 19 febbraio, dalle ore 19:00 alle ore 23:00, verranno inoltre effettuati i primi test audio e proiezioni video funzionali alla messa in scena dello spettacolo fra Piazza San Pietro Caveoso e la Chiesa di Santa Maria di Idris. In tale area, negli orari dei test, verrà spenta l’illuminazione pubblica.

Print Friendly, PDF & Email