Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia sostiene Un’estate in montagna per giovani e famiglie

Lombardia sostiene Un’estate in montagna per giovani e famiglie

444
montagna


Download PDF

Anche quest’anno il Consiglio regionale sosterrà iniziative per promuovere e incentivare conoscenza e fruibilità del patrimonio montano lombardo

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lombardia.

Martedì 2 luglio alle ore 13:00 in Sala Gonfalone al primo piano di Palazzo Pirelli saranno presentati e illustrati i progetti approvati dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Lombardia nell’ambito della ‘Legge per le Montagne di Lombardia’.

Anche quest’anno il Consiglio regionale sosterrà iniziative finalizzate a valorizzare esperienze di giovani e famiglie nei rifugi alpini lombardi e volte a promuovere e incentivare la conoscenza e la fruibilità del patrimonio montano lombardo.

Oltre al Presidente del Consiglio regionale Federico Romani e agli altri componenti dell’Ufficio di Presidenza, i Vice Presidenti Giacomo Cosentino ed Emilio Del Bono e i Consiglieri Segretari Alessandra Cappellari e Jacopo Scandella, interverranno anche il Presidente della Commissione speciale ‘Valorizzazione e tutela dei territori montani e di confine’ Giacomo Zamperini e i rappresentanti di ciascuna delle sette associazioni e realtà che hanno presentato un progetto condiviso e finanziato dal Consiglio regionale, e che nell’occasione ne illustreranno i contenuti e le modalità di adesione e partecipazione.

Nello specifico, le sette associazioni sono:

– ASD SBS Special Bergamo Sport che ha presentato il progetto ‘La montagna è per tutti’, per permettere a persone con diverse disabilità di partecipare a una giornata di convivenza e a una camminata in montagna, da tenersi a fine agosto con partenza da Carona (BG) verso il rifugio Calvi.

– Associazione Montagna Italia, Bergamo, che ha presentato il progetto ‘Festival delle Alpi di Lombardia 2024’, che si terrà dal 7 al 9 luglio presso Averara, Bergamo e Seriate (BG) e il cui programma prevede un concerto e la proiezione di film e documentari in tema di speleologia e alpinismo.

– Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Bergamo, che ha presentato il progetto ‘Ragazze e ragazzi in cammino per la pace – sui sentieri della memoria e le montagne della storia (#RRxPACE)’, iniziativa per avvicinare i giovani ai luoghi della Prima Guerra Mondiale e della Resistenza tra le montagne di Lombardia e per promuovere la sostenibilità ambientale, sociale, culturale, economica e turistica delle montagne lombarde, secondo gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, Sustainable Development Goals, dell’Agenda 2030 dell’ONU.

– Cooperativa sociale onlus ABIBook, Brescia, che ha presentato il progetto ‘Il richiamo della montagna. Dalle parole all’esperienza’, che ha come obiettivi l’incremento della conoscenza dell’ambiente montano, la promozione della partecipazione attiva nella tutela e salvaguardia dell’ecosistema montano e lo sviluppo di abilità sociali attraverso laboratori con studenti delle scuole secondarie di primo grado e uscite didattiche.

– Club Alpino Italiano – Sezione di Brescia, che ha presentato il progetto ‘Dal ghiacciaio alla borraccia: l’acqua dell’Adamello è un bene prezioso’, che sarà ospitato presso i rifugi Tonolini e Gnutti nella provincia di Brescia e presso l’Università di Brescia, per approfondire il tema della gestione sostenibile della risorsa idrica del ghiacciaio dell’Adamello, con giornate in montagna, seminari, workshop e approfondimenti scientifici.

– Club Alpino Italiano – Sezione di Bergamo, che ha presentato il progetto ‘Giovani in montagna’, che prevede l’organizzazione di sette fine settimana che includano l’escursionismo, la condivisione della vita in rifugio e momenti di confronto su temi di interesse per l’ambiente montano e il volontariato.

– Club Alpino Italiano – Comitato direttivo Regionale, che ha presentato il progetto ‘Famiglie e giovani in montagna’, con l’obiettivo di far vivere l’esperienza in rifugio e di incentivare la frequentazione di sentieri, rifugi e malghe delle montagne di Lombardia, nella stagione estiva, da parte di famiglie residenti in Lombardia.

Print Friendly, PDF & Email