Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, Romani alla seconda giornata della ‘Midsummer School’

Lombardia, Romani alla seconda giornata della ‘Midsummer School’

183
'Midsummer School 2024'


Download PDF

Il Presidente: ‘L’innovazione è il valore aggiunto della sanità lombarda’

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Lombardia.

La Lombardia vanta primati sul piano nazionale nella medicina e nella sanità, con centri all’avanguardia non solo sul fronte della ricerca e delle terapie, ma anche su quello dell’innovazione che è un carattere fortemente connaturato al DNA delle istituzioni e delle aziende sanitarie lombarde.

È il nostro valore aggiunto.

Lo ha sottolineato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Federico Romani intervenendo questa mattina alla seconda giornata della ‘Midsummer School’ organizzata da ‘Motore Sanità’ a Palazzo Pirelli.

Federico Romani ha spiegato:

L’evoluzione della complessità clinica della popolazione lombarda prevede che entro il 2050 ci sarà un aumento di oltre 660mila cittadini che avranno necessità di cure.

Ciò comporterà una previsione di aumento della spesa sanitaria da 24,7 a 25,4 miliardi di euro.

Di fronte a questi numeri diventa ancora più urgente completare il percorso dell’autonomia regionale differenziata che metterà a disposizione delle regioni, in particolare di quelle virtuose come la nostra, più risorse da investire nella sanità.

Una parte importante degli investimenti dovrà essere destinata a progetti di digitalizzazione e innovazione, con un’attenzione particolare all’applicazione di sistemi di intelligenza artificiale.

Oggi siamo di fronte a un nuovo ‘modello’ sociale, quello del Welfare Community – in cui la comunità, con tutte le sue risorse, sia pubbliche che private, fa fronte alle nuove sfide che una società in continua evoluzione propone.

È questa la strada che tutti insieme dobbiamo percorre sempre nell’interesse dei pazienti e di tutti i lombardi a cui dobbiamo garantire un servizio rapido, efficiente e di qualità.

Nel corso della mattinata sono intervenuti anche Carlo Borghetti, PD, componente della Commissione Sanità e Anna Dotti, Fratelli d’Italia, Presidente della Commissione Cultura.

Il focus dell’edizione 2024 della ‘Midsummer School’ è l’evoluzione delle tecnologie informatiche in sanità, soprattutto nell’industria farmaceutica. Un settore in cui l’Italia è il secondo Paese in Europa per produzione di farmaci con oltre 4.400 imprese che generano un mercato che vale 17,3 miliardi euro.

Il programma della ‘Midsummer School’ è intenso: la lotta alle infezioni virali, con la sfida di eliminare l’epatite C entro il 2030, il piano oncologico nazionale, focus specifici sulle malattie rare, sull’evoluzione delle farmacie come possibile presidio sanitario, sulla riduzione del rischio come possibile strategia di prevenzione.

Tre giorni di confronti tra i massimi esperti di innovazione applicata al sistema salute per immaginare la sanità del futuro, analizzando le applicazioni più avanzate di telemedicina e il ruolo dell’IA come tecnologia fondamentale nella diagnostica e nella terapia, ma anche nella creazione di nuovi modelli di governance.

Print Friendly, PDF & Email