Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, proposta legge tutela strade e sentieri di montagna

Lombardia, proposta legge tutela strade e sentieri di montagna

218
Claudia Carzeri


Download PDF

Comincia la discussione sulla proposta di legge nelle Commissioni Agricoltura e Montagna

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Tutelare e valorizzare strade storiche e sentieri di montagna di interesse storico, turistico e culturale anche per favorire lo sviluppo del turismo outdoor.
È il contenuto della proposta di legge, relatrice Claudia Carzeri, FI, su cui questo pomeriggio si sono confrontate, in seduta congiunta, la Commissione Agricoltura, presieduta da Ruggero Invernizzi, FI, e la Commissione Montagna, Gigliola Spelzini, Lega.

L’obiettivo è quello di riconoscere il valore delle montagne lombarde, teatro di significativi momenti storici. Percorrendo questi sentieri, si ritrovano costruzioni di difesa militare, forti, opere, trincee che sono testimonianza delle persone, del lavoro, della fatica e dei sacrifici che costituiscono la storia della Lombardia.

Si tratta di itinerari spettacolari che sorgono in luoghi impervi, di strade e percorsi creati e utilizzati fin da tempi antichi e che, se curati e valorizzati, possono attirare visitatori anche dall’estero.

Tra le novità, l’istituzione del Catasto delle strade storiche e dei sentieri di montagna di interesse turistico e culturale e la distribuzione di ruoli: alla Regione spetteranno gli interventi volti alla valorizzazione, mentre agli Enti locali – Comuni, Unioni dei Comuni e Comunità montane – competerà la gestione, la regolamentazione e la fruibilità degli itinerari.

Ha detto Claudia Carzeri:

Con questa proposta si offre ai Comuni un reale supporto nella manutenzione ordinaria e straordinaria di questi meravigliosi sentieri, tutelando il territorio.

Nelle prossime settimane richiederò anche l’audizione di quelle associazioni, prime tra tutte l’ANA, Associazione Nazionale Alpini, e il CAI, Club Alpino Italiano, che già si occupano della manutenzione di queste strade e che saranno parte attiva nella loro promozione anche a livello turistico.

Matteo Piloni, PD, pur apprezzando il testo, ha ribadito la necessità di chiarire bene gli aspetti di manutenzione per evitare di creare confusione ai danni delle Comunità montane.

Print Friendly, PDF & Email