Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, Politiche Giovanili: sì in Commissione alla Risoluzione

Lombardia, Politiche Giovanili: sì in Commissione alla Risoluzione

273
Palazzo Pirelli


Download PDF

Approvato un documento corposo che tocca svariati ambiti. Voto finale in Consiglio il 17 novembre

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Via libera a larghissima maggioranza, una sola astensione, quella del Gruppo del Movimento 5 Stelle, da parte della Commissione Cultura, Ricerca e Innovazione, Sport, Comunicazione, presieduta dal Consigliere Curzio Trezzani, Lega, alla proposta di Risoluzione sulle Politiche Giovanili, che ora andrà al vaglio dell’Aula di Palazzo Pirelli il prossimo 17 novembre.

Si tratta di un documento particolarmente articolato, che punta a un cambio di paradigma: non considerare più l’intervento pubblico nel mondo giovanile prioritariamente destinato a fronteggiare i fenomeni del cosiddetto ‘disagio’, ma investire sulle nuove generazioni quali

ricchezza e risorsa fondamentale della comunità.

Diversi, gli impegni rivolti alla Giunta e agli assessori competenti, dall’istituzione di un tavolo interassessorile per promuovere azioni sinergiche e concrete che riguardino i diversi settori di intervento per le politiche giovanili, alla creazione di un Forum regionale dei Giovani, quale organismo indipendente di riferimento e confronto fra i giovani, la Regione e le istituzioni locali.

E ancora, l’incentivazione dell’occupazione femminile e la conciliazione vita-lavoro, la modifica del sistema dei tirocini, l’orientamento nell’ambito della formazione per soddisfare la domanda del mercato del lavoro circa le figure più richieste, il sostegno ai nuclei monogenitoriali, la promozione dell’impresa culturale giovanile, l’incentivazione alla nascita di nuove imprese agricole guidate da giovani, la valorizzazione delle start-up.

Focus pure su modelli innovativi di intervento e prevenzione dell’uso delle droghe e di sensibilizzazione sui rischi di diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili.

Soddisfatto il relatore Trezzani, che ha ringraziato il gruppo di lavoro inter-commissionale che per diversi mesi si è impegnato sul testo licenziato oggi.

Ha osservato l’esponente del Carroccio:

Si tratta di una Risoluzione particolarmente corposa, che dà indicazioni precise su come vogliamo intendere le politiche giovanili nella nostra Regione e pone le basi per una legge quadro sui giovani.

Una posizione condivisa anche da parte di Forza Italia, che con la Consigliera Paola Romeo, ha rimarcato

i tanti ambiti presi in esame dal documento.

Semaforo verde pure dal Partito Democratico, che però, con il Consigliere Jacopo Scandella, oltre a

riservarsi la possibilità di qualche ulteriore integrazione in Aula,

ha sottolineato come il voto favorevole in Commissione sia

una apertura di credito nei confronti della Giunta e della maggioranza. Abbiamo scritto cose utili e interessati che però adesso vanno confermate con i fatti, ossia con progetti di legge e delibere, che in questa seconda parte della legislatura devono avere una marcata priorità nei confronti della popolazione giovanile.

Se non ci sarà questa attenzione non mancheremo di portare una sollecitazione forte a Palazzo Lombardia e al Consiglio ad intervenire nelle materie che indichiamo nella Risoluzione.

Giudizio globalmente positivo anche da parte del Consigliere Raffaele Erba, M5S, che ha spiegato l’astensione del suo gruppo, motivandolo come uno stimolo per un maggiore impegno a proposito dell’introduzione dello psicologo a scuola.

Ha detto:

Bene aver inserito un invito al Governo nazionale, ma vorremmo che anche Regione Lombardia facesse di più. Dobbiamo fare un piccolo sforzo ulteriore, perché si tratta di una figura fondamentale, soprattutto per quanto riguarda l’attenzione nei confronti del disagio giovanile.

Per questo motivo ci asteniamo in Commissione, con l’impegno di lavorare ulteriormente e poter cambiare in positivo il nostro voto in sede di Consiglio. È l’ultimo tassello che manca per rendere davvero ottima questa risoluzione.

Print Friendly, PDF & Email