Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia; inaugurata in Consiglio regionale mostra ‘Io e Leonardo’

Lombardia; inaugurata in Consiglio regionale mostra ‘Io e Leonardo’

180
'Io e Leonardo. Artisti della Permanente e l'eredità di Leonardo'


Download PDF

Fermi: ‘Questa rassegna costituisce un invito a considerare l’opera di Leonardo come patrimonio di ciascuno di noi’

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Le 45 opere esposte nello spazio eventi di Palazzo Pirelli, frutto di una selezione fra le 158 che costituivano l’elenco originale delle opere provenienti dalla Permanente di Milano, raccontano i molti volti dell’interpretazione contemporanea di Leonardo.

Ha spiegato Giorgio Seveso, critico d’arte e curatore della mostra insieme ad Andrea Ferrari:

La mostra evidenzia un equilibrio quantitativo fra pittura e scultura, fra diversi linguaggi stilistici e fra generi e biografie degli autori, nelle diverse forme in cui si declinano al presente i temi leonardeschi.

Ha detto il Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi:

I cinquecento anni dalla morte di Leonardo rappresentano per l’istituzione regionale l’occasione di ricordare e riproporre il genio di Leonardo, capace di immaginare e anticipare un mondo che poi si sarebbe effettivamente concretizzato.

Ingegno, genio creativo, capacità di creazione e immaginazione sono parte del lascito di Leonardo e dimorano nel DNA degli italiani.

All’inaugurazione hanno partecipato anche i Vicepresidenti del Consiglio regionale Carlo Borghetti e Francesca Brianza e i Consiglieri Segretari Dario Violi e Giovanni Malanchini.

Erano presenti anche i Consiglieri Angelo Orsenigo e Raffaele Erba, il Vicepresidente della Permanente Cesare Cerea, oltre ad un ricco parterre di critici, giornalisti ed appassionati.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 3 dicembre, con ingresso libero da via Filzi 22.

Orari:
9:30-13:00 e 14:15-17:00, dal lunedì al giovedì;
9:30 – 12:30 il venerdì.

Io e Leonardo. Artisti della Permanente e l’eredità di Leonardo

Print Friendly, PDF & Email