Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, in Aula progetto di legge revisione normativa ordinamentale

Lombardia, in Aula progetto di legge revisione normativa ordinamentale

183
Palazzo Pirelli Milano


Download PDF

Gli interventi di semplificazione legislativa o finalizzati a chiarire norme particolari saranno in Aula il 24 novembre

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Andrà in Aula nella seduta di martedì 24 novembre la seconda legge di revisione normativa ordinamentale 2020, approvata dalla Commissione Affari Istituzionali presieduta da Alessandra Cappellari, Lega, che contiene integrazioni e modifiche negli ambiti istituzionale, economico e territoriale.

Nello specifico si tratta di interventi di semplificazione legislativa o finalizzati a chiarire norme particolari.

Ha dichiarato il relatore Simone Giudici, Lega:

Sono soddisfatto di questo progetto di legge, approvato dalla Commissione dopo una discussione costruttiva e avvalorata dall’apporto degli emendamenti proposti dalle altre Commissioni Consiliari.

Mi auguro che il testo possa ora essere ulteriormente migliorato ed implementato anche durante la sua discussione in Aula.

Prodotti De.Co. anche negli agriturismi
È stata approvata la possibilità anche per le aziende agrituristiche di inserire nei propri menu i prodotti lombardi a denominazione comunale, De.Co.. L’obiettivo è quello di valorizzare la produzione tipicamente locale tanto diffusa e presente in Lombardia.

Nella relazione al progetto di legge vengono citati, come esempi di De.Co. i “marubini” di Cremona e le acque minerali di origine lombarda “Boario” di Darfo Boario Terme (BS) e “San Pellegrino” di San Pellegrino Terme (BG).

Il provvedimento intende supportare tutta l’economia territoriale includendo quelle produzioni enogastronomiche del territorio regionale meno conosciute, ma rappresentative in termini di tradizioni e cultura locale. I prodotti a denominazione comunale rappresentano un riconoscimento concesso dall’Amministrazione comunale a un prodotto, strettamente collegato al territorio e alla sua comunità, senza alcuna sovrapposizione con le attuali denominazioni d’origine.

Sono prodotti di qualità che si affiancano ai 34 prodotti certificati lombardi, di cui 20 DOP, Denominazione di Origine Protetta, e e 14 IGP, Indicazione Geografica Protetta, la cui qualità è riconosciuta in Italia e a livello internazionale.

Pesca professionale
Il provvedimento allarga il riconoscimento della figura professionale del pescatore, ai fini dell’ottenimento dei contributi regionali, anche a chi non svolge quest’attività in forma esclusiva, ed è volto a sostenere un’attività, quella della pesca, la cui remunerazione è purtroppo in costante calo e diminuzione.

Impianti di carburante
Per gli impianti di carburante che presentano un erogato superiore a 10 milioni di litri e che si trovano in quelle zone in cui viene superato il limite del PM10, l’obbligo di dotarsi di infrastrutture di ricarica elettrica e metano inizialmente fissato al 31/12/2020 verrà prorogato di un anno. Il rinvio è dovuto alle criticità riscontrate nelle operazioni di allacciamento delle reti del gas metano aggravate dall’emergenza Covid e riguarda circa il 50% degli impianti interessati dall’obbligo.

Rifiuti
Viene semplificato il procedimento di rilascio delle Autorizzazioni Integrate Ambientali, AIA, e dell’autorizzazione unica in materia di rifiuti.

Parco delle Groane
Con l’approvazione del progetto di legge, verrà prorogata di sei mesi l’adozione della variante del Piano Territoriale di Coordinamento del parco regionale delle Groane rispetto alla scadenza attualmente fissata al 31/12/2020.

Print Friendly, PDF & Email