Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia: approvata destinazione avanzo amministrazione Consiglio

Lombardia: approvata destinazione avanzo amministrazione Consiglio

271
Francesca Brianza


Download PDF

Brianza: ‘Scuole e Vigili del Fuoco destinatari dei risparmi dei costi della politica’

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Al via questa mattina, 26 luglio, la Sessione di Bilancio in Consiglio regionale con l’esame della proposta di atto amministrativo relativa all’utilizzo dell’avanzo di amministrazione 2020 e ad alcune variazioni al bilancio del Consiglio regionale.
Il provvedimento, approvato a larghissima maggioranza, conferma che, secondo quanto già stabilito e annunciato dall’Ufficio di Presidenza, l’avanzo di amministrazione del Consiglio regionale relativo all’anno 2020, pari a oltre 5 milioni di euro e frutto in larga misura dei risparmi dovuti alla riduzione dei vitalizi, sarà devoluto alle scuole primarie dei Comuni con meno di 5mila abitanti e agli istituti di formazione professionale accreditati: una quota di 100mila euro sarà destinata infine al Corpo dei Vigili del Fuoco della Lombardia per l’acquisto di attrezzature e materiale didattico finalizzato alla formazione dei vigili del fuoco volontari.

Ha sottolineato la Vicepresidente del Consiglio regionale Francesca Brianza, Lega, relatrice del provvedimento:

Gli alunni delle scuole dei piccoli Comuni lombardi e gli studenti degli istituti professionali sono stati senza dubbio tra quelli maggiormente penalizzati dalla pandemia, causa anche una disponibilità di strumentazione tecnologica non sempre adeguata: con i tagli ai costi della politica e i risparmi sui vitalizi aiutiamo pertanto le scuole dei Comuni con minori risorse a migliorare la didattica, confidando di non dover più ricorrere in modo continuativo alla DAD.

Mettiamo così in campo un’azione concreta a favore dei nostri ragazzi e diamo una risposta forte e chiara a chi usa queste tematiche solo per fare demagogia spicciola.

Complessivamente sono 110 istituti professionali e 803 scuole primarie che in Lombardia beneficeranno di un contributo di 5.636 euro ciascuna.

Nel dettaglio, alle scuole primarie sono destinati 4.435.053,56 euro per progetti di investimento e di innovazione in dotazioni tecnologiche mentre agli istituti professionali accreditati è attribuita la cifra complessiva di 607.541,56 euro: la parte delle risorse derivanti dai tagli ai costi della politica e dalle somme risparmiate tra il 2014 e il 2019 con il taglio dei vitalizi degli ex Consiglieri regionali ammonta a 3milioni e 206mila euro.

Il provvedimento approvato questa mattina prevede inoltre una rimodulazione delle spese per il Corecom Lombardia finanziando ricerche e nuovi progetti educativi rivolti agli alunni delle scuole lombarde.

Print Friendly, PDF & Email