Home Territorio La XVII ‘fatina’ letteraria del Festival Napoli Cultural Classic

La XVII ‘fatina’ letteraria del Festival Napoli Cultural Classic

660
Napoli Cultural Classic


Download PDF

Si terrà stasera 5 maggio, alle 18:00, presso il prestigioso Salone dei Medaglioni, tra le mura antiche del Palazzo Vescovile di Nola, in via San Felice, la diciassettesima edizione del rinomato premio artistico e letterario Festival Napoli Cultural Classic, promosso e organizzato dall’omonima associazione, presieduta dall’avvocato Mino Carmine Ardolino.

La splendida serata sarà diretta e curata dalla Consigliera per la scrittura, la scrittrice e critico d’arte, prof. Anna Bruno.

Tanti i premiati delle ben quindici sezioni messe a concorso, che hanno superato il filtro della esigente commissione esaminatrice, e che saranno meritevolmente “baciati” dall’ambita “fatina dorata”, portatrice di fortuna e opportunità artistiche.

A condurre magistralmente la serata, con letizia e professionalità, come da alcuni anni, i magnifici e brillanti attori Gigliola De Feo e Andrea Fiorillo, che sapranno tenere alta l’attenzione della platea presente; a declamare alcuni passi delle opere vincitrici saranno gli attori Vincenzo Vivenzio e Aldo Manfredi, accompagnati musicalmente dal maestro Antonio Marotta.

Di particolare interesse la “sezione su invito” dedicata alle opere edite, i cui premiati sono: ‘Buio blu’, Iemme edizioni, di Francesco Velonà; ‘Alla Zappa. Una storia di prete pedofilo‘, Savarese Edizioni, di Raffaele Messina; ‘Balla solo per me‘, Giulio Perone Editore, di Vincenzo Alfano; ‘Temeraria gioia‘, Giuliano Ladolfi Editore, di Eleonora Rimolo; ‘Posti a sedere‘, Edizioni L’Erudita, di Maggie Van Der Toorn; ‘Quaderni di storia‘, Fensern, di Angelo Di Mauro; ‘La cena di Audrey‘ di Vincenzo Di Segni.

I predetti autori saranno premiati da altrettanti nomi prestigiosi, che si sono distinti nel tempo in ogni campo relativo ad attività sociali, nel mondo culturale e dello spettacolo.

Oltre alla serata del 5 maggio, sono in calendario le serate del 13, del 20 e del 27 maggio dedicate, rispettivamente, alla Mostra “The World” del fotografo Tito Huang che si terrà presso l’antica Villa Ardolino in Nola; al “cinema d’Autore”, a Palma Campania, e, infine, alle “Eccellenze” nella splendida cornice storica delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile.

Non resta che attendere con trepidazione e curiosità l’emozione e la magia che contraddistinguono le serate di premiazione del Festival Napoli Cultural Classic che, da anni, mette in luce e pone alla ribalta tanti autori emergenti: ricordiamo Claudio Volpe, Eduardo Savarese, Angelo Sirignano, Claudio Mungivera e tanti altri ancora, che, tutt’ora, stanno percorrendo una carriera letteraria e artistica sfavillante.

Lo stesso Volpe è stato ultimamente candidato alla LXXI edizione del Premio Strega 2017 con il suo nuovo romanzo ‘La traiettoria dell’amore’ edito da Laurana Editore.

Meritevole l’antologia annuale edita da IOD, curata personalmente dalla prof. Anna Bruno che raccoglie gli elaborati dei premiati e li pone in evidenza sotto gli occhi del pubblico e degli esperti del settore.

Inizia il conto alla rovescia: nuove gemme letterarie stanno per costellare il panorama culturale con entusiasmo, professionalità e innovazione.

Ad maiora semper!

Print Friendly, PDF & Email

Autore Antonio Masullo

Antonio Masullo, giornalista pubblicista, avvocato penalista ed esperto in telecomunicazioni, vive e lavora a Napoli. Autore di quattro romanzi, "Solo di passaggio", "Namastè", "Il diario di Alma" e "Shoah - La cintura del Male".