Home Territorio La Cesport festeggia la salvezza con una vittoria

La Cesport festeggia la salvezza con una vittoria

169
Cesport


Download PDF

Alla Scandone termina 13-8 contro l’Ossidiana

Riceviamo e pubblichiamo.

Quarta vittoria in campionato per la Cesport Italia, la quarta su quattro alla Scandone, che dopo i trentadue minuti di gioco ha la meglio per 13-8 contro l’Ossidiana sabato 15 maggio.
Ancora prima di giocare era arrivata la notizia della matematica salvezza per i gialloblù, risultato da incorniciare per la compagine allenata da mister Gagliotta, che, contro ogni pronostico, conquista il suo scudetto quando mancano ancora tre giornate alla fine del campionato.

Chi pensava la Cesport fosse spacciata dovrà attendere ancora un po’, per il momento la linea verde della società ha di gran lunga superato le aspettative, con impegno e determinazione in ogni partita fino a raggiungere un risultato positivo per sei partita di fila; di certo il percorso di crescita per questi ragazzi è appena iniziato, ma il viatico non può che essere quello giusto.

L’obiettivo stagionale era uno ed è stato raggiunto, motivo per il quale a tutti coloro che in questi mesi hanno difeso i colori gialloblù, e continueranno a farlo per ciò che rimane della stagione, va il grazie della società per aver gettato il cuore oltre l’ostacolo, per aver dato vota al nostro progetto, per i sacrifici fatti in questo anno così particolare, e soprattutto perché già da tempo stiamo vedendo la Cesport che abbiamo sempre desiderato.

Altra lieta notizia in casa gialloblù quest’oggi contro l’Ossidiana, il debutto stagionale di altri due prodotti del vivaio partenopeo: stiamo parlando di Luca Orbinato e Luca Capitella, rispettivamente 2002 e 2003 grandi protagonisti tra i pali sotto gli occhi del più esperto Lello Torti, oggi in tribuna a tifare per i suoi compagni.

Gialloblù avanti con Fabio Angelone che con una grande conclusione pesca l’angolo perfetto, pareggio immediato degli ospiti, prima dell’uno-due gialloblù firmato dai senatori Dario Esposito e Femiano; con una personalità da vendere i giovani messinesi riescono a chiudere i primi otto minuti sul 3-3.

Ci pensa Femiano a riportare avanti la Cesport prima di sbagliare il rigore del possibile 5-3, l’Ossidiana ne approfitta pareggiando nuovamente i conti; Femiano ancora una volta dai cinque metri stavolta non sbagli, l’Ossidiana fa il 5-5 ma Giello e Dario Esposito suonano la sveglia per la Cesport che va 7-5 al cambio campo.

Con grandi meriti dopo due tempi, la squadra allenata da Germanà è ancora in partita, ci pensa il più piccolo di casa Esposito, Alessandro, a mettere le distanze tra le due squadre, prima con grande freddezza dai cinque metri e poi con una conclusione potente e precisa sopra la testa del portiere avversario, che pochi secondi dopo gli nega la gioia della tripletta neutralizzando una controfuga; il più grande, invece, Dario, fissa il punteggio sul 10-5 prima degli ultimi otto minuti.

Da segnalare in questa frazione di gioco le tante parate di Luca Capitella, che dopo metà gara ha dato il cambio ad Orbinato.

Femiano e Giello nel quarto tempo chiudono definitivamente i conti, poi l’Ossidiana ha una reazione d’orgoglio segnando tre gol in successione riducendo notevolmente il passivo, prima del definitivo 13-8 del solito Femiano.

Tanto spettacolo, tanti gol e soprattutto tanti giovani da una parte e dall’altra schierati dai due allenatori che hanno fatto ruotare l’intera rosa a disposizione.

Complimenti ai ragazzi dell’Ossidiana con la speranza che possano chiudere la stagione nel migliore dei modi e come desiderano.

Cesport – Ossidiana 13-8
3 -3; 4-2; 3-0; 3-3

Cesport: Orbinato, Angelone Fa. 1, Di Peso, Perrotta, Bouchè, Esposito A. 2, Corcione, Esposito D. 3, Angelone Fr., Femiano 5, Puca, Giello 2, Capitella. All. Gagliotta

Ossidiana: Vinci, Sollima 1, Barlesi, De Francesco 2, Blandino 1, Sarno C., Sarno L., Di Bella, Lo Prete 3, Logoteta 1, Arruzzoli, Giuliano. All. Germanà

Print Friendly, PDF & Email