Home Lombardia Regione Lombardia Istituzioni Lombardia: tutela animali d’affezione e diritti anziani

Istituzioni Lombardia: tutela animali d’affezione e diritti anziani

154
anziani con animali da affezione


Download PDF

Nuove funzioni per il Difensore regionale illustrate in Commissione

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Lombardia.

Tutela degli animali d’affezione e dei diritti delle persone anziane: queste le due nuove funzioni attribuite al Difensore regionale, contenute in due progetti di legge illustrati oggi in Commissione Affari istituzionali, Presidente Matteo Forte, FdI.

Il primo provvedimento, illustrato dalla Consigliera Maira Cacucci, FdI, che è anche prima firmataria del documento, prevede tra le funzioni del Garante la vigilanza sull’applicazione in tutto il territorio regionale della normativa in materia di tutela degli animali, la promozione di campagne di sensibilizzazione e di informazione in materia, nonché la possibilità di ricevere le segnalazioni e i reclami delle associazioni, degli enti e delle istituzioni che operano nel campo della tutela dei diritti degli animali, denunciando o segnalando all’autorità giudiziaria fatti o comportamenti lesivi nei confronti degli animali e configurabili come reati.

Infine, il Garante svolgerebbe anche una funzione di consulenza alla Giunta regionale e al Consiglio regionale circa l’opportunità di provvedimenti amministrativi e normativi riguardanti le reali condizioni degli animali. La dotazione finanziaria è di 10mila euro annui.

Il secondo provvedimento è stato illustrato dal primo firmatario Giulio Gallera, FI, e riguarda la promozione e la vigilanza sulla piena attuazione dei diritti, individuali e collettivi, delle persone over 65 anni residenti in Lombardia.

In questo caso le nuove funzioni riguardano anche il controllo sull’effettivo rispetto dei diritti di privacy, di accesso ai servizi di assistenza e ai sostegni, assenza di abusi e maltrattamenti, libertà di scelta e adeguati standard di vita.

La dotazione finanziaria è di 20mila euro annui.

I due provvedimenti saranno discussi nelle prossime sedute della Commissione.

Print Friendly, PDF & Email