Home Rubriche Fotoraccontando Instant Kodak: ricordi e altro di Augusto De Luca

Instant Kodak: ricordi e altro di Augusto De Luca

367
Instant Kodak - foto Augusto De Luca
Instant Kodak - foto Augusto De Luca


Download PDF

Alla fine degli anni 70, Giuseppe Alario, Direttore Kodak per il mezzogiorno Italia, mi chiese di realizzare una ricerca fotografica su materiale Instant Kodak.

Accettai la sfida e, con questa economica fotocamera in plastica, mi cimentati nell’impresa colossale.

Instant Kodak - foto Augusto De Luca
Instant Kodak – foto Augusto De Luca

Negli anni settanta la Kodak iniziò la produzione di pellicole autosviluppanti denominate Instant Kodak, che, a differenza delle Polaroid, erano rettangolari, l’immagine sulla superficie, infatti, misurava 9 x 6,8 cm.

Instant Kodak - foto Augusto De Luca
Instant Kodak – foto Augusto De Luca

Dopo aver perso una battaglia di brevetti con la Polaroid Corporation, Kodak poi ha lasciato il business Instant Camera il 9 gennaio 1986 e tutto il materiale e le fotocamere sono state ritirate dal mercato.

Instant Kodak - foto Augusto De Luca
Instant Kodak – foto Augusto De Luca

Le istantanee che ho realizzato sono frutto di varie manipolazioni ed esposizioni sulla stessa pellicola a sviluppo immediato.

Tutte le immagini furono esposte per la prima volta nello stand Kodak al ‘Fotocine 80’, la manifestazione fieristica di settore che si tenne alla Mostra d’Oltremare di Napoli e, successivamente, in varie rassegne.

Instant Kodak - foto Augusto De Luca
Instant Kodak – foto Augusto De Luca

Nessun altro fotografo ha mai realizzato con la fotocamera Kodak Instant una ricerca fotografica, quindi questo mio lavoro rimarrà per sempre nella storia della Kodak e dei suoi prodotti. Ovviamente ne sono lusingato.

Instant Kodak - foto Augusto De Luca
Instant Kodak – foto Augusto De Luca
Print Friendly, PDF & Email
Augusto De Luca

Autore Augusto De Luca

Augusto De Luca, laureato in giurisprudenza presso l'Università 'Federico II' di Napoli, fotografo professionista dalla metà degli anni '70. Il suo stile è caratterizzato da un'attenzione particolare per le inquadrature e per le minime unità espressive dell'oggetto inquadrato. Conosciuto a livello internazionale, ha esposto in molte gallerie italiane ed estere. Le sue fotografie compaiono in collezioni pubbliche e private come quelle della International Polaroid Collection, USA, della Biblioteca Nazionale di Parigi, dell'Archivio Fotografico Comunale di Roma, della Galleria Nazionale delle Arti Estetiche della Cina, Pechino, del Museo de la Photographie di Charleroi, Belgio.