Home Umbria Perugia Il tenore Josè Carreras in concerto ad Assisi (PG)

Il tenore Josè Carreras in concerto ad Assisi (PG)

278
Josè Carreras

Josè Carreras protagonista del tradizionale concerto di Natale nella Basilica Superiore di San Francesco

Riceviamo e pubblichiamo.

Josè Carreras è apprezzato in tutto il mondo soprattutto per i ruoli ricoperti nel repertorio del melodramma verdiano e pucciniano. In Italia la sua grande fama è dovuta anche alla partecipazione ai concerti dei Tre Tenori, accanto a Luciano Pavarotti e a Plácido Domingo. Il concerto previsto ad Assisi sarà registrato il 15 dicembre alle 11:00 e trasmesso in Eurovisione il 25 dicembre su Rai1 dopo la benedizione Urbi et Orbi di Papa Francesco.

Il concerto sarà diretto dal maestro David Giménez. Ad accompagnare il tenore spagnolo, che interpreterà canti della tradizione natalizia, ci sarà l’Orchestra sinfonica nazionale della Rai, il coro di voci bianche “I piccoli musici” diretto dal maestro Mario Mora e quello maschile “Coenobium Vocale” diretto da Maria Dal Bianco.

Lo ha reso noto il direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato, sottolineando

La gratitudine verso la Rai e l’importanza del messaggio spirituale che ogni anno parte da Assisi per raggiungere le case di milioni di italiani.

Attraverso la musica vogliamo suscitare speranza e fraternità nelle famiglie abbattendo così rabbia e imbarbarimento che stanno invadendo la nostra società.

Quest’anno Assisi punta a un Natale in grande stile con giochi di luci, spettacoli di proiezioni tridimensionali e un programma dedicato alle famiglie.

Saranno organizzate anche diverse mostre d’arte e spettacoli teatrali. Tra gli altri farà tappa Malika Ayane, Giovanni Vernia, la New Direction Gospel Choir of Tennessee State, Paola Quattrini, PINTUS e anche Edoardo Bennato con il suo “Pinocchio & Co Tour 2018”.

Saranno organizzati molti concerti locali. Al Teatro Ciak sarà in scena lo spettacolo ‘I peccati di Rossini’ in occasione del 150° dalla sua scomparsa. Sarà in mostra ‘Antonio Fiore: Dal Post-futurismo alla cosmopittura con i futuristi della sua collezione da Balla a Dottori’ e sarà osservabile l’installazione di Stefano Frascarelli.

Print Friendly, PDF & Email