Home Territorio ‘Il bambino che non riusciva a dormire’, favola di Tiziano Scarpa

‘Il bambino che non riusciva a dormire’, favola di Tiziano Scarpa

444
Tiziano Scarpa - foto Gianluca Moro


Download PDF

Tiziano Scarpa scrive una favola per il Teatro Stabile del Veneto e la legge per i piccoli spettatori del palinsesto virtuale ‘Una stagione sul sofà’

Riceviamo e pubblichiamo.

Chiusi al mondo con il corpo, possiamo non esserlo con i pensieri. E così per combattere la noia di questa nuova esistenza blindata, che costringe a fare i conti con il tempo, ridefinire le relazioni interpersonali e gli spazi di socialità, arriva in soccorso dei più piccoli e delle loro famiglie reclusi in casa Veronico ‘Il bambino che non riusciva a dormire’.
Veronico è il protagonista della favola scritta da Tiziano Scarpa per Una stagione sul sofà il palinsesto digitale di intrattenimento culturale ideato dal Teatro Stabile del Veneto di Padova per la campagna MiBACT #iorestoacasa in onda, dal 18 marzo scorso, tutti i giorni sui canali social del teatro.

Dal laboratorio in diretta Facebook, agli spettacoli del sabato sera in streaming su YouTube, dagli aperitivi letterari con le letture dei grandi romanzi, ai Sonetti di Shakespeare, alle fiabe della tradizione, il teatro offre un antidoto alla noia ai tempi del Covid-19.

Tra le rubriche più apprezzate vi è sicuramente ‘Sogni d’oro’ che ogni sera alle 21:00 augura la buonanotte ai più piccoli e alle loro famiglie con i podcast di favole e racconti letti da personaggi noti delle istituzioni, della cultura e dello spettacolo.

Ispirato da questa idea, lo scrittore e drammaturgo veneziano Tiziano Scarpa, vincitore del premio Strega 2009 con il libro ‘Stabat mater’ edito da Einaudi, ha accolto l’invito del Teatro Stabile del Veneto a leggere una storia, provando a scrivere una favola tutta nuova.

Spiega Tiziano Scarpa:

Ho pensato ai bambini confinati in casa, che patiscono l’ansia generale di questo periodo. E l’ho connessa al rito serale della favola della buonanotte.

Così è nato il protagonista, dal nome bizzarro, Veronico: un bambino che non si addormenta mai, neanche quando la mamma gli legge le favole.

Non riesce a dormire, e vive delle sorprendenti avventure notturne all’insaputa dei suoi genitori.

La favola registrata in cinque podcast della durata di circa 10 minuti ciascuno è disponibile a partire da questa settimana sul sito del Teatro Stabile del Veneto. Oltre ad ascoltarla, la si potrà leggere scaricando il testo, impreziosito dalle immagini dell’artista, fumettista e designer Massimo Giacon, che ha disegnato i ritratti dei sette personaggi principali, con la possibilità di stamparli e colorarli.

Aggiunge Scarpa:

Ciò che proponiamo ai bambini non è solo l’ascolto, ma anche un’interazione attiva con la storia.

Grazie all’ispirazione del Teatro Stabile del Veneto e alla sua prestigiosa ospitalità, Massimo Giacon e io cerchiamo di dare il nostro piccolo contributo di artisti alle famiglie che faticano a fornire occasioni di concentrazione e passatempo ai figli confinati in casa in questo periodo difficile.

Foto Gianluca Moro

Print Friendly, PDF & Email