Home Toscana Regione Toscana IeFP, sul BURT avviso per la presentazione dei percorsi formativi

IeFP, sul BURT avviso per la presentazione dei percorsi formativi

253
BURT - Bollettino Ufficiale Regione Toscana


Download PDF

Le risorse per la realizzazione dell’avviso pubblico ammontano complessivamente a 7 milioni e 80 mila euro

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Sul BURT di oggi, mercoledì 19 agosto, è stato pubblicato l’avviso pubblico per la presentazione di percorsi formativi di IeFP realizzati dagli organismi accreditati per l’annualità 2021 – 2022 in attuazione della recente delibera di Giunta che ha approvato le linee generali per la realizzazione dei percorsi triennali di istruzione e formazione professionale.

Tale avviso rientra nell’ambito di Giovanisì, il progetto toscano per l’autonomia dei giovani.

Le risorse messe a disposizione sono pari a 5 milioni 380 mila euro a valere sui fondi assegnati alla regione Toscana al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

A tale avviso, tuttavia, viene destinato anche il finanziamento di 1 milione 700 mila euro a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione a seguito della riprogrammazione dei fondi strutturali 2014 – 2020.

In tutto, dunque, le risorse per la realizzazione dell’avviso pubblico ammontano a 7 milioni 80 mila euro.

I percorsi di IeFP sono rivolti a minori e finalizzati all’assolvimento dell’obbligo di istruzione e al conseguimento di una qualifica professionale con l’obiettivo di dare un’opzione alternativa agli studi tradizionali proposti dalla scuola superiore.

In questo modo, tenendo conto delle diverse caratteristiche e delle inclinazioni dei giovani in uscita dal primo ciclo di istruzione, si intende ridurre il rischio di abbandono degli studi prima del conseguimento della qualifica professionale.

La programmazione dei percorsi formativi terrà conto della struttura dei sistemi produttivi locali e dei fabbisogni di personale espressi dalle filiere strategiche dei territori in cui sono localizzati i corsi in modo da rendere più agevole la transizione al mondo del lavoro.

Tali finalità saranno perseguite con l’attivazione di attività di accompagnamento, tutoraggio, docenza di personale abilitato all’insegnamento e di esperti in possesso di documentata esperienza nel settore, attività laboratoriali e lo svolgimento di stage presso imprese del territorio.

I percorsi hanno durata di 3.168 ore complessive, suddivise in tre annualità della durata di 1.056 ore ciascuna. Essi, articolati in lezioni teoriche, attività laboratoriali e stage, dovranno avere le seguenti caratteristiche: essere progettati nel rispetto dei livelli essenziali di prestazioni fissati Ministero dell’Istruzione e dell’Università, essere progettati per una delle figure nazionali di riferimento dei percorsi di IeFP di cui all’accordo Stato – Regioni del 2019 contenute nel repertorio nazionale delle figure di riferimento per le qualifiche professionali.

Soggetti attuatori possono essere gli organismi formativi, in forma singola o in partenariato composto fino a un massimo di tre soggetti, che risultino in regola con la normativa sull’accreditamento nell’ambito “obbligo d’istruzione”.

Destinatari, invece, sono i giovani di età inferiore ai 18 anni in possesso del titolo conclusivo del primo ciclo di istruzione. Sono ammissibili, quali destinatari, anche i giovani che non hanno conseguito o non sono in grado di dimostrare di aver conseguito il titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, purché vengano inseriti in un percorso finalizzato al conseguimento del titolo di licenza media in contemporanea con la frequenza del percorso di IeFP.

La licenza media dovrà essere conseguita nell’anno scolastico e formativo precedente a quello di ammissione all’esame di qualifica del percorso di IeFP.

Le domande di finanziamento possono essere trasmesse al settore Programmazione in materia di IeFP, apprendistato, tirocini, formazione continua, territoriale e individuale, presso gli uffici regionali di Grosseto e Livorno, a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul BURT, ovvero da giovedì 20 agosto, e devono pervenire entro e non oltre le ore 23,59 del prossimo 30 settembre.

La domanda di candidatura e la documentazione allegata prevista dall’avviso devono essere trasmesse tramite l’applicazione ‘Formulario di presentazione dei progetti FSE’ utilizzando la tessera sanitaria, CNS, attivata previa registrazione al sistema informativo FSE.

L’avviso e relativa modulistica saranno disponibili a breve al seguente link: http://www.regione.toscana.it/por-fse-2014-2020/bandi/bandi-aperti.

Per informazioni, inviare una e-mail a formazione.iefp@regione.toscana.it oppure a info@giovanisi.it.

L’ufficio Giovanisì può essere contattato anche tramite il numero verde 800098719.

Print Friendly, PDF & Email