Home Territorio I vincitori del concorso di sceneggiatura di DETECt

I vincitori del concorso di sceneggiatura di DETECt

271
Concorso di sceneggiatura di DETECt


Download PDF

Premiati i progetti di serie TV crime ‘Magerdo’ di Ewa Stec, ‘Red Planet Blues’ di Harry Ayiotis, e ‘Silver Ghost’ di Carsten Jaeger

Riceviamo e pubblichiamo.

La premiazione dei finalisti del concorso di sceneggiatura organizzato da DETECt e Serial Eyes ha concluso il convegno di tre giorni ‘Detecting Europe in Contemporary Crime Narratives: Print Fiction, Film, and Television’, 21 – 23 giugno, Link Campus University Roma, evento finale del progetto di ricerca internazionale che, nel corso di tre anni, ha analizzato la circolazione transnazionale di prodotti culturali e creativi di genere crime in relazione alla creazione di un’identità europea condivisa.
Gli esperti internazionali Karen Hassan, Cattleya, Steve Matthews, HBO Europe, Giacomo Poletti, Mediaset Group, Eva Van Leeuwen, Netflix, e Maurizio de Giovanni, romanziere e Presidente della Giuria, sono stati chiamati a giudicare i 250 progetti partecipanti, a partire dai quali hanno individuato i cinque semifinalisti: ‘Red Planet Blues’ di Harry Ayiotis, Cipro, ‘Silver Ghost’ di Carsten Jaeger, Germania, ‘Wasteland’ di Francesco Meneghini e Leonora Sartori, Italia, ‘Magerdo’ di Ewa Stec, Polonia, e ‘Sun City’ di Benedek Totth, Ungheria.

Hanno quindi assegnato il Premio della Giuria a ‘Magerdo’ di Ewa Stec, Polonia, con la seguente motivazione:

‘Magerdo’ promette di spingere il genere poliziesco in un nuovo territorio portando il pubblico all’interno della tanto discussa ma in realtà poco conosciuta comunità rom polacca.

Esplorando le regole interne e i conflitti che animano questo mondo affascinante ma complesso, il progetto affronta tensioni sociali e culturali che possono interessare gli spettatori di tutta Europa.

Allo stesso tempo, la storia ci presenta un gioco al gatto con il topo pieno di suspense tra i suoi personaggi principali, che è la chiave di un’ottima crime story e ci costringe a formulare ipotesi fino all’ultimo fotogramma.

Due ulteriori menzioni sono state assegnate ad altrettanti progetti di serie.

‘Silver Ghost’ di Carsten Jaeger, Germania, si è aggiudicato la Menzione Speciale ai migliori personaggi assegnata dagli studenti del corso di laurea DAMS della Link Campus University, con la seguente motivazione:

I personaggi principali, Peff, una donna lesbica che lavora come meccanico e Solo, un produttore di sagome da stampa per metà asiatico, non si conformano agli stereotipi di genere e hanno le caratteristiche giuste per attirare anche un pubblico giovane che può identificarsi con loro.

Agiscono come un duo complementare e portano avanti la storia sostenendosi a vicenda. Entrambi hanno un passato complicato e conoscono chiaramente l’obiettivo che vogliono e devono raggiungere per salvare coloro che amano.

I protagonisti sono ben sviluppati e mostrano una psicologia complessa e, per certi versi, contraddittoria che ben si adatta al genere noir senza cadere nel cliché. I loro lati meno virtuosi così come la loro umanità li avvicinano allo spettatore e aiutano a creare empatia.

Infine, la Menzione Speciale dei ricercatori di DETECt è stata assegnata a ‘Red Planet Blues’ di Harry Ayiotis, Cipro, per i seguenti motivi:

Una crime story ambientata su Marte? Un detective della omicidi che non ha mai lavorato su un caso di omicidio? Un poliziotto chiamato ‘Frank Kafka’?!

‘Red Planet Blues’ si basa su queste strane premesse. E non solo. Mescolando crimine e fantascienza, ‘Red Planet Blues’ affronta domande esistenziali e politiche sugli stili di vita contemporanei, chiedendosi se la creazione di una colonia marziana potrebbe essere un’opportunità per l’umanità o solo un’altra forma di evasione.

Un umoristico e originale approccio alla narrativa poliziesca, questo progetto promette di diventare una riflessione divertente ma allo stesso tempo illuminante sul genere poliziesco e sul perché tutti lo amano.

Come commento conclusivo alla cerimonia di premiazione, de Giovanni ha raccomandato di lasciare libera la creatività che i partecipanti hanno mostrato

mantenendo una peculiarità straordinaria e una singolarità assolutamente apprezzabile. Quindi non solo non credo che abbiano bisogno di suggerimenti, ma che anzi vadano fortemente invitati a mantenere una individualità creativa così forte, così precisa.

Logline dei progetti premiati

‘Magerdo’
Ambientato in una comunità rom nel sud della Polonia, Magerdo racconta la storia oscura di una diciassettenne, Roza, studentessa dotata e futura sposa, che infrange tutte le regole del suo popolo e inganna Stefan, un detective di polizia senza pretese, nella ricerca della madre perduta da tempo, Anna.

‘Silver Ghost’
Due truffatori di poco conto, impegnati in truffe di auto d’epoca, si trovano in una situazione più grande di loro quando si imbattono in una Rolls Royce Silver Ghost del 1920 fatta di oro puro.

‘Red Planet Blues’
Un detective della polizia sulla prima colonia marziana dell’umanità è annoiato e stanco di dichiarare semplicemente che i suicidi evidenti sono, beh, suicidi. Immaginate la sua eccitazione quando un vero omicidio ha luogo su Marte… e la sua incompetenza e mancanza di esperienza nel cercare di risolverlo.

Print Friendly, PDF & Email