Home Territorio Gaetano Manfredi si insedia come Sindaco di Napoli

Gaetano Manfredi si insedia come Sindaco di Napoli

1580
Gaetano Manfredi


Download PDF

Passaggio di consegne tra il Sindaco uscente Lugi de Magistris e il neo primo cittadino Gaetano Manfredi

Scorgo una nota di malinconia negli occhi del Sindaco uscente, Luigi de Magistris, durante la conferenza stampa che oggi, 18 ottobre, sancisce l’addio dell’ex primo cittadino partenopeo e il battesimo del nuovo Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi.
de Magistris, ex magistrato, dal primo giugno 2011 ha retto le sorti di una tra le più difficili città italiane fino al 18 ottobre 2021, diventando, di fatto, il Sindaco di Napoli più duraturo della storia del comune partenopeo con i suoi dieci anni e quattro mesi di mandato.

Luigi de Magistris scende per l’ultima volta le scale di Palazzo San Giacomo, fermandosi davanti ai giornalisti e ai fotografi assiepati nel cortile del Municipio.

I ringraziamenti sono d’obbligo così come il passaggio del testimone.

Auguro, ovviamente a Gaetano Manfredi un buon lavoro, ma soprattutto alla città di Napoli. Desidero ogni bene e ogni fortuna per il mio popolo, che ho servito per oltre dieci anni con tanta dedizione.

Smessi i panni di Sindaco, comincerà da questo momento, per lei una nuova vita…

Da oggi riprenderò e continuerò a vivere senza il peso dell’Amministrazione ma con la responsabilità di essere stato Sindaco per tanti anni, garantendo al mio successore, qualora ne avesse la necessità, qualsiasi collaborazione di tipo istituzionale, affinché non si interrompa la continuità amministrativa.

Luigi de Magistris

Un applauso, qualche minuto per salutare chi in questi anni gli è stato vicino e va via, lasciando la scena al suo successore, Gaetano Manfredi, che stamane è stato proclamato Sindaco della città partenopea presso la Corte d’Appello di Napoli, indossando subito la fascia tricolore.

E ora, nella sua sede istituzionale, da perfetto padrone di casa, Manfredi, con un sorriso, si rivolge alle telecamere.

Si apre una stagione di grande lavoro, di grande impegno. Le sfide che abbiamo davanti sono tante, dalla riorganizzazione della macchina amministrativa al riequilibrio dei conti del Comune; la necessità di affrontare quelli che sono i grandi quesiti della ripartenza post Covid, la volontà di intercettare le risorse del PNRR, la nuova sfida dei fondi europei, la ripresa degli investimenti pubblici e privati nella città.

Un occhio particolare mi auspico lo diate anche alle condizioni di vita non semplici che siamo costretti ad affrontare quotidianamente…

È quello che i nostri cittadini ci chiedono, il ripristinare condizioni di vita che siano compatibili con una grande città europea.

Guardare, dunque, a quelle che sono le necessità legate al diritto alla mobilità, al decoro urbano, alla manutenzione ordinaria e al verde pubblico, ai tanti problemi sociali che, chiaramente, noi dobbiamo affrontare.

C’è una parte della città che soffre, una parte della città che ha grandi problemi legati al lavoro.

Il mio pensiero va, in questo momento, agli operai della Whirlpool che stanno combattendo una battaglia giusta per garantire una continuità del lavoro che in una città come Napoli è sempre più importante.

Belle premesse che, speriamo, possano attuarsi e anche in tempi non biblici.

Ci sarà il mio massimo impegno per fare in modo che Napoli possa essere rappresentata sia a livello nazionale che a livello internazionale, cercheremo di dare delle risposte concrete a tutti i cittadini visto che io sono il Sindaco di tutti.

È finita la campagna elettorale e adesso dobbiamo pensare alle cose serie, ai bisogni dei cittadini, alla concretezza delle azioni e all’unità istituzionale.
Adesso abbiamo solo da lavorare e quindi auguro a me stesso e alla città di Napoli un futuro che sia all’altezza delle aspettative che tutti i cittadini hanno.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Antonella di Lello

Antonella di Lello, giornalista radiotelevisiva e sportiva, specialista in pubbliche relazioni. Etologa ed educatrice cinofila.