Home Territorio Ferrara, convegno sviluppo eco-sistema digitale del patrimonio culturale

Ferrara, convegno sviluppo eco-sistema digitale del patrimonio culturale

290
Progetto 'Inception'


Download PDF

Il 28 marzo convegno a Palazzo Tassoni Estense

Riceviamo e pubblichiamo.

In occasione delle ‘Giornate del Restauro e del Patrimonio Culturale’, che si terranno presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara dal 28 al 30 marzo 2019, si terrà, nella giornata inaugurale, ore 14:30, a Palazzo Tassoni Estense, il convegno ‘Lo sviluppo di un eco-sistema digitale del patrimonio culturale. Metodologie e tecnologie per la realizzazione di piattaforme abilitanti per la conoscenza, documentazione, gestione e valorizzazione del patrimonio culturale’.

Organizzato dal Centro DIAPReM del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara insieme alla UID – Unione Italiana Disegno, il convegno si interroga sul nuovo ruolo delle discipline del rilievo e della rappresentazione in rapporto alle risorse culturali digitali a partire dall’esperienza del Progetto Europeo INCEPTION – Inclusive Cultural Heritage in Europe through 3D semantic modelling, che sviluppa una piattaforma in grado di mettere a sistema e fruire in modo inclusivo i modelli tridimensionali arricchiti da informazioni semantiche.

Il progetto, coordinato dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara, è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Horizon 2020, Work Programme Europe in a changing world – inclusive, innovative and reflective Societies, Call Reflective-7-2014, Advanced 3D modelling for accessing and understanding European cultural assets.

Oltre alle metodologie innovative per la realizzazione di modelli 3D con un approccio inclusivo e interdisciplinare ai beni culturali, in occasione del convegno verrà presentata in particolare la piattaforma open standard sviluppata nell’ambito del progetto per ‘contenere’, implementare e condividere i modelli digitali.

Il convegno sarà arricchito dalle esperienze della Unione Italiana Disegno sul tema delle piattaforme digitali integrate per i Beni Culturali, delle esperienze di documentazione finalizzata alla conservazione e valorizzazione, come nei casi dei Palazzi Penne e Cassano Ayerbo d’Aragona a Napoli, e dei progetti museali, come ‘Back to the Future’ per Torino e l’applicazione partecipativa per il Museo Cola Filotesio di Amatrice (RI): ‘tecnologie della conoscenza’ che possono costituire una grande opportunità per migliorare la documentazione, la gestione, la valorizzazione e l’accessibilità del patrimonio culturale.

Lo spazio mostra, che sarà visitabile durante i tre giorni delle ‘Giornate del Restauro e del Patrimonio Culturale’, ospita i casi studio e le applicazioni oggetto del convegno e illustra le più recenti esperienze nello sviluppo e applicazione di nuovi strumenti per migliorare la documentazione, la gestione, la valorizzazione e l’accessibilità del patrimonio culturale.

I più recenti risultati del progetto ‘Inception’ sono illustrati attraverso un’installazione che consente di navigare la piattaforma contenente i modelli tridimensionali arricchiti da informazioni semantiche ed elaborati nell’ambito del progetto.

Attraverso pannelli e risorse multimediali vengono presentati gli ecosistemi digitali sviluppati dal Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura, Sapienza Università di Roma; i risultati ottenuti della Scuola di Architettura del Politecnico di Torino relativamente alle piattaforme digitali integrate per i Beni Culturali; l’applicazione partecipativa per il Museo Cola Filotesio di Amatrice realizzata dal Dipartimento di Design del Politecnico di Milano come design esperienziale per la conoscenza del Patrimonio Culturale; i Palazzi Penne e Cassano Ayerbo d’Aragona a Napoli e i parchi reali di Caserta, Versailles, Worlitz come casi-studio per la conoscenza e valorizzazione sviluppati dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e dal Dipartimento di Architettura e di Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.

Gli eventi organizzati in occasione delle ‘Giornate del Restauro e del Patrimonio Culturale’ sono anche l’occasione per promuovere il 41° Convegno Internazionale dei Docenti delle Discipline della Rappresentazione – Congresso della Unione Italiana per il Disegno, quest’anno dedicato al tema ‘Riflessioni – L’arte del disegno, il disegno dell’arte’, che si terrà a Perugia il 19-20-21 settembre 2019.

Convegno ‘Lo sviluppo di un eco-sistema digitale del patrimonio culturale. Metodologie e tecnologie per la realizzazione di piattaforme abilitanti per la conoscenza, documentazione, gestione e valorizzazione del patrimonio culturale’, giovedì 28 marzo 2019, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara, Palazzo Tassoni Estense, via della Ghiara 36, dalle ore 14:30 alle ore 17:30.

Organizzato da: DIAPReM/TekneHub, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara – UID Unione Italiana Disegno, a cura di DIAPReM/TekneHub, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara, In collaborazione con UID Unione Italiana Disegno.

Coordinamento scientifico: Marcello Balzani, Federica Maietti, Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Ferrara.

Introduce Francesca Fatta, Università Mediterranea di Reggio Calabria, Vice Presidente UID,  rilievo, documentazione, modellazione semantica, la piattaforma ‘Inception’, Roberto Di Giulio, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara, Coordinatore Scientifico del Progetto ‘Inception’, Ecosistemi Digitali e Risorse Culturali, Carlo Bianchini, Andrea Casale, Tommaso Empler, Daniela Esposito, Carlo Inglese, Elena Ippoliti, Alfonso Ippolito, Luca Ribichini, Graziano Valenti, Alessandro Viscogliosi, Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura, Sapienza Università di Roma.

Piattaforme digitali integrate per i Beni Culturali. Alcune esperienze della Scuola di Architettura del Politecnico di Torino

Massimiliano Lo Turco, Roberta Spallone, Dipartimento di Architettura e Design, Politecnico di Torino, Tecnologie della Conoscenza e Design Esperienziale per il Patrimonio Culturale.

Un’applicazione partecipativa per il Museo Cola Filotesio di Amatrice, Giuseppe Amoruso, Dipartimento di Design, Politecnico di Milano.

Polina Mironenko, Dipartimento di Design, Politecnico di Milano, Alessandra Peruzzetto, World Monument Fund, New York, Fernando Salvetti, Logosnet, Houston.

Casi-studio per la conoscenza e valorizzazione. I Palazzi Penne e Cassano Ayerbo d’Aragona a Napoli e i Parchi reali di Caserta, Versailles, Worlitz.

Massimiliano Campi, Antonella di Luggo, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Napoli Federico II, Ornella Zerlenga, Paolo Giordano, Dipartimento di Architettura e di Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.

Conclusioni
Laura Moro, Direttore IBC, Istituto Beni Culturali, Artistici e Naturali della Regione Emilia-Romagna.

Spazio mostra ‘Lo sviluppo di un eco-sistema digitale del patrimonio culturale’, 28-29-30 marzo 2019, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara, Palazzo Tassoni Estense, piano terra, via della Ghiara 36.

Organizzazione DIAPReM/TekneHub, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara – UID Unione Italiana Disegno, a cura diDIAPReM/TekneHub, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara, in collaborazione con UID Unione Italiana Disegno, Coordinamento scientifico Roberto Di Giulio, Marcello Balzani, Federica Maietti, Federico Ferrari, Marco Medici, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara, realizzazione Francesco Viroli, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara.

Print Friendly, PDF & Email