Home Territorio ‘Empoli città del Natale’ si prepara all’arrivo della Befana

‘Empoli città del Natale’ si prepara all’arrivo della Befana

870
La Befana ad Empoli 2023


Download PDF

Attese 5mila persone in piazza Farinata degli Uberti. L’evento del 6 gennaio suggella un’edizione da record capace di attirare un milione di visitatori

Riceviamo e pubblichiamo.

È stato un Natale da incorniciare e c’è ancora tempo per migliorare. Nell’ultimo weekend, come sempre, sarà la Befana la protagonista di ‘Empoli città del Natale’.

L’appuntamento è previsto venerdì 6 gennaio 2023, a partire dalle 16:30, con la sfilata storica delle Befane per le vie del centro.

Il colorito corteo farà tappa alle 18:00 in Piazza Farinata degli Uberti, dove sono attese 5mila persone per il tradizionale salvataggio della Befana che si cala dal campanile. Al richiamo della folla presente in piazza, la vecchina si affaccerà dal campanile alto 35 metri.

Iniziando la sua discesa verso i bambini, si troverà però in difficoltà e verrà tratta in salvo dai vigili del fuoco. Seguirà la festosa consegna di migliaia di sacchetti di caramelle da parte delle Befane.

L’iniziativa è realizzata dall’Associazione per il Centro storico di Empoli in collaborazione con Confesercenti, Compagnia Sant’Andrea, Misericordia e Vigili del Fuoco.

La sfilata dell’Epifania è l’evento conclusivo di una manifestazione durata quasi due mesi e ricca di eventi. L’edizione di quest’anno ha fatto registrare un grande successo di pubblico, con il record assoluto di presenze che hanno toccato la cifra tonda: un milione di persone hanno infatti passeggiato per l’ormai celebre “giro” di Empoli dal 19 novembre a oggi, mentre cresce l’attesa per l’arrivo della Befana.

I numeri parlano chiaro e collocano ‘Empoli città del Natale’ ai vertici delle destinazioni più gettonate del periodo. Per quanto riguarda le attrazioni, il gradino più alto del podio spetta alla Casa di Babbo Natale con 25 mila ingressi, il numero più alto dalla prima edizione del 2018.

Altro risultato eccellente è quello del Winter Park di Piazza Matteotti: 13 mila visitatori per la pista di pattinaggio e 5 mila per la ruota panoramica, novità assoluta di quest’anno. Protagonista anche la Casa delle Mascotte, che grazie al progetto sul riciclo dei rifiuti e all’arrivo di Empolino – la mascotte ufficiale dell’iniziativa – triplica le presenze rispetto al passato e si attesta a 7 mila ingressi.

Numeri importanti, che rispecchiano l’eccezionale risultato proveniente dal turismo natalizio: circa 5 mila gli arrivi da fuori regione, che si sommano agli oltre 60 pullman organizzati da tour operator del settore. Positive anche le ricadute sul tessuto economico cittadino: si stima una spesa media di circa 35 euro a persona per un volume che supera i 30 milioni di euro. Cifre che sono destinate a crescere nel weekend conclusivo dedicato alla Befana.

Un evento in costante crescita

Nata quattro anni fa, la manifestazione è già diventata uno degli appuntamenti natalizi più popolari. Nel 2018, suo primo anno di vita, sono state ben 500mila le presenze, salite a 700mila nel 2019 e nel 2021, subito dopo lo stop causato nel 2020 dal Covid

L’obiettivo di quest’anno – tagliare il traguardo del milione di visitatori da tutta Italia e dall’estero – è stato centrato portando Empoli a collocarsi tra le prime città italiane per l’offerta di intrattenimento natalizio.

L’iniziativa si è inoltre aggiudicata il primo posto nel ‘X Premio ITALIVE 2021’ come miglior evento natalizio di piazza. Un riconoscimento prestigioso, che si avvale del patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero dell’Ambiente e ha l’obiettivo di informare gli automobilisti sui migliori eventi organizzati nel territorio che attraversano.

Sostenibilità

Da sempre ‘Empoli città del Natale’ è attenta all’ambiente. Quest’anno si è deciso di fare ancora di più per ridurre l’impatto ambientale dell’iniziativa con il progetto “carbon neutral”.

Per questo è stato individuato l’obiettivo di piantumare alberi in numero proporzionale alla riduzione della CO2 prodotta, che saranno acquistati grazie al ricavato della Casa del Chiuchino.

Le installazioni luminose sono inoltre dotate di tecnologie di ultima generazione, che consentono di abbattere i consumi di oltre il 40% rispetto alla precedente edizione.

Solidarietà

In omaggio allo spirito natalizio, non è mancato lo spazio per la solidarietà: una parte degli incassi del merchandising del Chiuchino, mascotte ufficiale della manifestazione, è destinato al Polo pediatrico di Empoli.

I progetti di allestimento, infine, sono stati realizzati in collaborazione con l’associazione Porte Aperte Onlus e con la Fabbrica di Geppetto, che si occupano di ragazzi con disabilità e di persone svantaggiate per reinserirli nella società.

Print Friendly, PDF & Email