Home Territorio ‘Differencias’ al Convento dei SS. XII Apostoli

‘Differencias’ al Convento dei SS. XII Apostoli

349
Camera Musicale Romana


Download PDF

In concerto il 24 febbraio a Roma

Riceviamo e pubblichiamo.

Domenica 24 febbraio, ore 18:30, presso la Sala dell’Immacolata del Convento dei SS. XII Apostoli di Roma, all’interno della IX Stagione Concertistica di Musica ai SS. Apostoli a cura della Camera Musicale Romana e sotto la Direzione artistica del Soprano Elvira Maria Iannuzzi, si terrà il concerto ‘Differencias – Ritmi di danza e Arie delle antiche corti’, musiche di A. Le Roy, G. Morlaye, G. Caccini, L. de Ribayaz, , A. Falconieri, F. Le Cocq, G. Sanz, G. B. Granata, G. Frescobaldi.
Eseguono:
Rosario Cicero, chitarra rinascimentale e barocca
Mario d’Agosto, liuto e tiorba
con la partecipazione del soprano Andrea Mancée

A. Le Roy Passemezzo, Branle
G. Morlaye Conte Claros
G. Caccini Tu Ch’Hai le penne, Amor ch’attendi, Con le luci
L. de Ribayaz Xacaras
S. de Murcia Gallardas, Marionas
Francois Le Cocq Folies D’Espagne
G. Frescobaldi Se L’Aura Spira
A. Falconieri La Soave Melodia, Dolci Sospiri, Pastorella
G. B. Granata Ballo di Mantova
Gaspar Sanz Canarios, Espanoletas, Las Hachas
S. De Murcia Tarantelas, La Jota

Un percorso interpretativo, nella ricerca delle perdute sonorità originali, a riscoprire la profondità espressiva e l’evoluzione della sensibilità del mondo colto tra rinascimento e barocco. La doppia anima delle antiche intavolature, dal gusto di Corte per la stilizzazione raffinata ai graffianti suoni che rievocano la dimensione “magica” della musica barocca nei suoi più profondi legami con la cultura popolare.

L’emancipata arte della variazione su lontani ritmi di danza stilizza e sintetizza reminiscenze della cultura araba e la trasgressiva sensualità dei balli dal Nuovo Mondo con la gestualità elegante e la spiritualità del contesto culturale europeo. L’arcaico colore degli antichi strumenti, il virtuosismo tecnico e l’intensa vocalità delle arie seicentesche propongono un itinerario estetico che svela un repertorio dalla insospettabile modernità e dal fascino sempre vivo.

Print Friendly, PDF & Email