Home Sardegna Nuoro ‘Deinas – Il mito della madre’ in diretta streaming da Tamuli

‘Deinas – Il mito della madre’ in diretta streaming da Tamuli

347
Deinas


Download PDF

In scena il 6 dicembre la terza tappa di ‘Migrazioni d’Arte’ della compagnia Il crogiuolo

Riceviamo e pubblichiamo.

La profonda spiritualità delle originarie popolazioni sarde è iscritta nei luoghi del passato e l’area archeologica di Tamuli, a Macomer (NU), con i suoi molteplici elementi – tombe dei giganti e i famosi sei betili conici, un villaggio, un nuraghe e una fonte – ne è uno degli esempi più suggestivi.

È a Tamuli che domenica 6 dicembre, alle ore 11:00, sarà ospitata la terza tappa di ‘Migrazioni d’Arte’ della compagnia Il crogiuolo, diretta da Rita Atzeri, ideatrice e organizzatrice di questa iniziativa internazionale realizzata con il sostegno di fondi POR regionali, all’interno dell’Identithy Lab 2018, e della Fondazione di Sardegna.

Nello spettacolo, che sarà trasmesso in streaming, le moderne indovine, deinas, e le danzatrici rievocano, sotto la direzione di Rita Atzeri, la cosmogonia comune alle antiche civiltà mediterranee al tempo della Dea Madre.

La nuova coreografia andrà a comporre la performance in nove quadri per attrici, danzatrici e cantanti che sta prendendo forma man mano, nelle diverse tappe dello spettacolo partito due mesi fa al Nuraghe Arrubiu di Orroli, e che sta attraversando i luoghi sacri della Sardegna per essere poi rappresentata interamente in Bielorussia a Minsk, Brest e Bobruisk.

Protagonisti la coreografa Lucrezia Maimone, le danzatrici Giulia Cannes e Sara Perra, la cantante Manuela Ragusa e il musicista Carlo Spiga, che con Stella Veloce firma le musiche originali della produzione.

I costumi sono di Marco Nateri.

Cuore del progetto, riscritto a partire dal NurArcheofestival, nato in occasione dell’inaugurazione di una nuova parte di scavi al nuraghe di Villanovaforru, è proprio l’idea di ‘abitare’ artisticamente i luoghi più antichi e magici della Sardegna per confezionare un libro, uno spettacolo e un video capaci di veicolare all’estero – in particolare in Bielorussia, con cui già esistono importanti relazioni, grazie al ‘Progetto Chernobyl’ – l’immagine dell’Isola legata alle ricchezze di un lontano passato profondamente spirituale e creativo.

Prima dello spettacolo, Rita Atzeri e il fotografo Roberto Salgo presenteranno il libro ‘Deinas – quadri della Sardegna pagana’, ed. Condaghes, volume fotografico con una scelta di testi curata da Clara Murtas.

Lungi dal fare da sfondo, negli scatti di Salgo le pietre e le simbologie del passato agiscono in simbiosi con le donne ritratte, recuperando il loro potere magico e mostrando i segni della profonda devozione nei confronti della terra e della madre.

Nel rispetto delle procedure anti-Covid, gli eventi saranno trasmessi in diretta streaming sul sito www.ilcrogiuolo.eu e sulla pagina Facebook Il crogiuolo/Fucina Teatro.

Print Friendly, PDF & Email