Home Territorio Decreto 39 milioni: AIAV al Ministero del Turismo

Decreto 39 milioni: AIAV al Ministero del Turismo

215
Fulvio Avataneo, Presidente AIAV
Fulvio Avataneo, Presidente AIAV


Download PDF

L’Associazione al tavolo del Ministero per sciogliere i nodi sull’assegnazione dell’ultima tranche di sostegni

Riceviamo e pubblichiamo.

Massimo supporto ai professionisti onesti, senza sconti ai ‘furbetti’: è la posizione di AIAV – Associazione Italiana Agenti di Viaggio – sostenuta presso il Ministero del Turismo, nell’ambito dell’incontro con le associazioni di categoria per chiarire i criteri di assegnazione dei 39 milioni di euro previsti dall’ultima tranche di sostegni ad agenzie di viaggio e tour operator.

Come è noto, infatti, dei 3.849 soggetti ammessi al contributo ‘teorico’, solo 1.128 sono stati iscritti nel registro dei beneficiari effettivi, a fronte di 2.721 ammessi ‘con riserva’.

Fulvio Avataneo, Presidente AIAV, dichiara:

Apprezziamo la cautela del Ministero, invocata anche da noi in seguito alle sperequazioni del passato. Siamo per la tutela dell’onestà, contro ogni forma di abusivismo.

Non si tratta di perorare a tutti i costi la causa dei codici ammessi ‘con riserva’: siamo più che attenti e disponibili a sostenere e tutelare i nostri Associati che si sono dimostrati in regola con le norme e, proprio per questo, non faremo sconti ai disonesti, chiedendo che siano cancellati dagli elenchi degli aventi diritto ai ristori e, qualora ne fossero già stati beneficiati, siano sanzionati a dovere.

L’incontro odierno dimostra, ancora una volta, l’importanza di un contatto continuativo e costante tra istituzioni e mondo rappresentativo, volto a stabilire un contesto operativo funzionale alle agenzie di viaggio e alla tutela della loro professionalità.

In questo senso si inserisce anche l’ultima novità presentata da AIAV che, a partire da lunedì 1° luglio, offre a tutti i suoi Associati la possibilità di approfittare di una polizza di Tutela Legale gratuita, erogata dalla compagnia assicurativa DAS.

La polizza interviene in caso di citazione in giudizio dell’agenzia da parte dei clienti e prevede la copertura dei costi legali, incluse eventuali perizie e consulenze tecniche.

Sono compresi anche i costi relativi ad accertamenti su soggetti, proprietà, modalità e dinamica dei sinistri, oltre al contributo unificato per le spese degli atti giudiziari.

Avataneo conclude:

Si apre una stagione estiva sfidante per le agenzie e noi saremo al loro fianco con un’ampia gamma di servizi pensati per supportare e alleggerire il lavoro.

La tutela legale gratuita è solo la prima di una serie di novità che annunceremo nel corso delle prossime settimane.

Print Friendly, PDF & Email