Home Territorio ‘cuCufestival 2018’, Festival Internazionale dell’Arte di Strada

‘cuCufestival 2018’, Festival Internazionale dell’Arte di Strada

503
Baccalà Circus


Download PDF

Dal 23 al 26 agosto a Roana (VI) e frazioni

Riceviamo e pubblichiamo.

‘cuCufestival 2018’, Festival Internazionale dell’Arte di Strada a Roana (VI) e frazioni, Altopiano dei Sette Comuni. Dal 23 al 26 agosto Roana (VI) e le sue frazioni si animeranno con la nuova edizione dello storico ‘cuCufestival’, per quattro giornate ricche di spettacoli itineranti in sei location dell’Altopiano vicentino, con undici artisti che delizieranno il pubblico con la loro arte di strada.

Il festival, che fa parte della rete U.F.B., ‘United for Busking’, sarà anche quest’anno sotto la direzione artistica di Marco Caldiron​, dell’associazione culturale ‘Carichi Sospesi’​ di Padova.

Tra i luoghi deputati per la manifestazione, la piazza centrale di Treschè Conca (VI)​, il PalaCiclamino di Cesuna​ (VI), piazza San Marco a Canove​, Camporovere​ (VI), il Parco Selvart di Mezzaselva (VI) e Roana​, con la chiusura dell’evento in piazza Santa Giustina.

L’apertura di giovedì 23 agosto è affidata al collettivo artistico spagnolo Odé Zulé ​che presenterà il nuovo spettacolo musicale ‘Bohemios de Pocas Luces’​, un mix tra classici e canzoni originali che richiamano le musiche folkloristiche spagnole: un omaggio al teatro tradizionale e alle danze madrileni, che dà vita a una performance multimediale, muovendosi tra giocoleria, clownerie e pittura.

La compagnia ‘Clap Clap Circo’​, composta dall’uruguaiana Irene Carrer e dall’argentino JoaquinCaride​, si esibirà con Gulp​, un coinvolgente e divertente spettacolo di circo-teatro a base di giocoleria, magia e hula hoop!

Presente, dalla Svizzera, anche la compagnia ‘Baccalà Circus’, con Pss Pss,​ la performance vincitrice di ben 12 premi internazionali che, attraverso il linguaggio del corpo e dello sguardo, incanta e diverte, trascinando il pubblico in una dimensione senza tempo, con tutta la gravità, l’innocenza e la crudeltà dell’essere.

Vincitore di vari premi nazionali anche ‘Hanger?’​, dell’italiano Mario Levis​, che con la sua abilità animerà oggetti di uso comune, dando vita a un delizioso spettacolo di clownerie.

‘The strings of music’ sarà lo spettacolo della compagnia greca Antamapantahou: ​una divertente serie di quadri musicali, eseguiti da 11 marionette di legno e cartapesta e da attori/marionettisti, che combineranno mimo, teatro di figura e commedia dell’arte, per creare un vero e proprio concerto di musiche dal mondo.

Il singolare ensemble è composto da un percussionista folk, una danzatrice del ventre, un fisarmonicista, un cantante zigano, un suonatore di Ud, tre violinisti, un chitarrista, la rock band ‘The Strings’ e un cantante country.

‘Lost in Translation Circus’​, una delle compagnie di punta del circo contemporaneo inglese, presenterà il suo spettacolo di acrobatico, circo e danza: e se il palcoscenico fosse l’unico luogo in cui un artista può essere se stesso? D’Emblée prova a rispondere a questa domanda, giocando con le mille maschere che ognuno di noi indossa nella vita di tutti i giorni.

Il loro stile unico, accolto con entusiasmo dalle platee di tutta Europa, unisce delicate drammaturgie teatrali, dinamici ed elettrizzanti numeri circensi di altissimo livello e un sense of humor che è ormai il loro marchio difabbrica.

Dopo aver vinto numerose competizioni in Giappone, arriveranno al ‘cuCufestival’ i Witty Look​, con la loro performance che rappresenta il mondo dei cartoni animati attraverso abilità acrobatiche di alto livello.

Immancabile lo spettacolo di fuoco visivo e scenico: gli IgniFer​i presenteranno la loro performance vulcanica!

Lea Legrand interpreterà ‘La Chute​’: il personaggio rivive la propria autobiografia deformata dal tempo, consunta dai ricordi.

La performance acrobatica si posiziona, con leggerezza e ironia, in uno
spazio tra ragione e follia.

La grande novità di quest’anno riguarda gli attori del Silence Teatre​, che prenderanno possesso del bosco, al tramonto, nella suggestiva località di Selvart, con il loro spettacolo itinerante, sotto forma di angeli, offrendo al pubblico la possibilità di assaporare la straniante bellezza del sogno.

Infine, un atteso contributo dalla Francia: la Compagnie ‘Les Têtes Bêches’, in prima assoluta in Italia.

Due donne, un musicista, un albero e un incontro: da corpo a corpo, una performance emozionante tra il circo e la danza aerea.

Programma
giovedì 23 agosto
Treschè Conca
18:30, Witty Look
21:00, Odé Zulé
22:00, Clap Clap Circo
22:45, IgniFeri

venerdì 24 agosto
Cesuna, PalaCiclamino
18:00, Witty Look
18:30, Clap Clap Circo
20:45, Lost in Translation Circus
21:30, Baccalà Clown
22:15, IgniFeri
22:45, Odé Zulé

sabato 25 agosto
Camporovere, Campo Schettinaggio
18:00, Antamapantahou
18:30, Lea Legrand
Canove, piazza San Marco
20:45, Mario Levis
21;30, Baccalà Clown
22:15, Antamapantahou
22:45, Witty Look

domenica 26 agosto
Mezzaselva, Parco SelvArt
18:20, Silence Teatre, itinerante
18:30, Mario Levis
19:00, Compagnie ‘Les Têtes Bêches’
Roana, piazza Santa Giustina
21:00, Antamapantahou
21:30, Lost in Traslation
22:15, Lea Legrand

Print Friendly, PDF & Email