Home Territorio Covid Napoli: distribuito cibo Emergency e SpesaSospesa a 500 famiglie

Covid Napoli: distribuito cibo Emergency e SpesaSospesa a 500 famiglie

275
Pacchi alimentari Emergency


Download PDF

Consegnati 600 pacchi alimentari a settimana

Riceviamo e pubblichiamo.

600 pacchi alimentari a settimana e 500 famiglie coinvolte grazie a circa 80 volontari: sono questi i numeri dei primi sei mesi del progetto Nessuno Escluso di Emergency e SpesaSospesa.org a Napoli per far fronte alle nuove povertà causate dalla pandemia grazie alla distribuzione gratuita di alimenti e beni di prima necessità.
Il progetto, iniziato su scala nazionale a maggio 2020 a Milano, Roma e Piacenza, ha successivamente raggiunto anche le città di Napoli e Catanzaro e prevede la consegna di un pacco alimentare settimanale per le famiglie in difficoltà, a cui si aggiunge mensilmente un pacco di prodotti per la pulizia della casa e uno per l’igiene personale.

Dallo scorso maggio ad oggi, in tutta Italia sono stati consegnati oltre 100.000 pacchi alimentari. Attualmente, il progetto garantisce supporto a 2.940 famiglie grazie all’aiuto di oltre 1.100 volontari.

Ha dichiarato Peppino Fiordelisi, coordinatore dei volontari di Emergency in Campania:

A Napoli siamo partiti il 31 ottobre con circa 100 famiglie nei quartieri di Pianura, Soccavo e Ponticelli e ora siamo arrivati a 600 pacchi a settimana per 500 nuclei famigliari, che noi accompagneremo in questo percorso fino alla fine del 2021. A oggi abbiamo consegnato 13.300 pacchi alimentari e 2700 pacchi per l’igiene.

Nelle nostre consegne incontriamo spesso chi lavorava presso una pizzeria o un ristorante, magari in nero e ha visto il proprio impiego sfumare nel nulla, così come chi lavorava nel turismo. Molte sono le famiglie in cui entrambi i coniugi hanno perso ogni fonte di reddito e si trovano in condizioni economiche difficili.

Il progetto di Nessuno Escluso in Italia non sarebbe stato possibile senza la collaborazione di una rete di associazioni, comuni e gruppi in ogni città, che si sono fatti carico dell’identificazione dei beneficiari e della distribuzione dei pacchi con il coordinamento di Emergency.

A Napoli, Nessuno Escluso è stato realizzato con il contributo di Spesasospesa.org, progetto ideato e promosso dal Comitato Lab00 Onlus che, utilizzando la tecnologia blockchain, della Piattaforma Regusto – primo portale della sostenibilità a livello europeo con un modello tecnologico e innovativo di food sharing for charity – e grazie anche al supporto del main partner Sorgenia, ha raccolto circa 280.000 euro destinati all’acquisto dei beni che i volontari di Emergency distribuiranno ai nuclei familiari.

Gli altri partner di Nessuno Escluso a Napoli sono: Comitato Lab00 Onlus, il Comune di Napoli e le associazioni CPRS, a Soccavo e Pianura, Sgarrupato, a Montesanto e Materdei, Terra di Confine, a Ponticelli, e Maestri di Strada, a Ponticelli.

I beneficiari possono ritirare ogni settimana il loro pacco presso le associazioni partner, distribuite su tutto il territorio cittadino. Per chi ha difficoltà a muoversi, i volontari, muniti un badge identificativo di riconoscimento, portano a domicilio il pacco. Tutti hanno ricevuto una specifica formazione per minimizzare il rischio di contagio per loro e per le persone assistite.

Questo progetto è stato possibile anche grazie alla generosa partecipazione delle aziende che hanno donato a Emergency i loro prodotti: https://www.emergency.it/aziende/nessuno-escluso/

Print Friendly, PDF & Email