Home Lombardia Regione Lombardia Concorso per scuole lombarde promosso dal Consiglio Pari Opportunità

Concorso per scuole lombarde promosso dal Consiglio Pari Opportunità

275
Concorso parità di genere


Download PDF

Il 20 settembre la chiusura delle iscrizioni, il 15 novembre il termine ultimo per la presentazione dei lavori

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Lombardia.

Combattere la violenza contro le donne e le disparità di genere significa, prima di tutto, combattere una battaglia culturale.

La vera sfida che dobbiamo affrontare è favorire l’emersione di ogni forma di violenza contro le donne esercitata in ambito familiare, sul luogo di lavoro o a scuola. Ma, soprattutto, è prevenire.

Agire in emergenza non serve, la prevenzione è l’unica arma per combattere questa battaglia. È un percorso che possiamo fare solo insieme, partendo innanzitutto dai banchi di scuola, e questo concorso per le scuole promosso dal Consiglio delle Pari Opportunità è sicuramente una iniziativa utile in tal senso.

Il messaggio rivolto ai ragazzi e agli studenti è chiaro: mettetevi in gioco e dimostrate di essere una generazione che condanna apertamente e con forza ogni forma di violenza e di discriminazione.

Lo ha sottolineato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Federico Romani intervenendo oggi a Palazzo Pirelli alla presentazione del concorso rivolto agli istituti scolastici secondari di secondo grado della Lombardia, intitolato ‘Emancipa-ti!’ e promosso dal Consiglio per le Pari Opportunità di Regione Lombardia per sensibilizzare sul tema della violenza di genere e sull’importanza della parità di genere.

Raccogliere le idee e i punti di vista delle nuove generazioni sul tema del contrasto alla violenza sulle donne; stimolare la riflessione dei giovanissimi sull’importanza dei percorsi di istruzione e formazione quali fattori protettivi rispetto alla violenza di genere; sensibilizzare e promuovere l’assunzione di consapevolezza rispetto alla centralità dei percorsi di empowerment femminile per un sano ed equilibrato sviluppo dell’affettività; potenziare la comunicazione istituzionale volta alla diffusione di una cultura del rispetto reciproco e della parità attraverso la veicolazione di contenuti e messaggi che siano diretta e autentica espressione della cultura giovanile: sono questi gli obiettivi principali che si prefigge il concorso.

La Presidente del Consiglio per le Pari Opportunità Luce Meola ha spiegato:

Siamo convinti e consapevoli del ruolo e della grande importanza che rivestono la scuola e il mondo del lavoro nella prevenzione delle disparità e della violenza di genere.

‘Emàncipa-ti!’ è un’iniziativa di sensibilizzazione sul tema della violenza sulle donne e, in particolare, sull’importanza delle scelte in materia di istruzione e formazione quali veicoli e strumenti per favorire una reale emancipazione e parità di genere.

La prospettiva femminile di costruzione di un percorso di autonomia personale e professionale viene spesso depotenziata da stereotipi e da modelli culturali che non valorizzano in eguale misura lo sviluppo lavorativo e l’autosufficienza economica di entrambi i generi.

Studenti e studentesse sono pertanto invitati a riflettere sull’importanza del loro percorso educativo e formativo che anche in ambito professionale deve sfociare in una vita di relazione fondata su principi di equilibrio, reciprocità e autonomia personale.

La partecipazione al concorso è aperta a tutti gli Istituti scolastici secondari di secondo grado della Lombardia che sono invitati a promuovere al loro interno una riflessione libera sul tema proposto.

Al termine di questo percorso di riflessione interna, ogni istituto potrà aderire al concorso inviando un singolo contributo in forma audiovisiva, un video di massimo 2 minuti, che riporti i riferimenti degli autori: i video potranno contenere riflessioni originali in forma di testimonianza, diretta o indiretta, intervista, video story-telling, relativo a una storia reale o di fantasia, spot, teaser, grafica animata, micro-cortometraggio o altro format audiovisivo.

Il termine per l’iscrizione al concorso è fissato per il 20 settembre, la data ultima di presentazione dei contributi è fissata per il 15 novembre.

Gli elaborati, valutati da una apposita Commissione che decreterà i 12 migliori video, uno per Provincia, saranno premiati nella prima metà di maggio 2025 in una apposita cerimonia ospitata in Consiglio regionale e saranno successivamente valorizzati all’interno delle attività di comunicazione, nelle campagne di sensibilizzazione e nei momenti formativi promossi dal Consiglio.

La presentazione del concorso è stata introdotta e moderata dalla Vice Presidente del Consiglio per le Pari Opportunità Giulia Tossici, che richiamandosi anche ai recenti fatti del Liceo Visconti di Roma sulla cosiddetta ‘lista delle ragazze trofeo’, nonché alle criticità emerse nell’ultimo report di Save the Children e IPSOS sulla violenza di genere tra gli adolescenti, ha ribadito l’assoluta necessità di lavorare sugli stereotipi di genere e fare squadra tra soggetti e istituzioni coinvolte per promuovere e affermare tra i più giovani la cultura del rispetto reciproco.

Erano presenti anche le Consigliere regionali Paola Bocci e Paola Pollini e lo scrittore Marco Erba, editorialista esperto di tematiche scolastiche ed educative.

Print Friendly, PDF & Email