Home Territorio ‘Con il senno di poi’, nuovo singolo di Marco Guazzone

‘Con il senno di poi’, nuovo singolo di Marco Guazzone

242


Download PDF

Il brano è stato prodotto da Elisa che lo ha arrangiato, suonato e registrato curandone tutte le fasi del processo creativo fino al missaggio finale

Riceviamo e pubblichiamo.

Disponibile in tutti gli store digitali da oggi, mercoledì 28 e in radio da venerdì 30 ottobre, ‘Con il senno di poi’ il singolo di debutto di Marco Guazzone.

Dopo una nomination ai David Di Donatello nel 2018 e una ai Grammy nel 2020, Marco Guazzone torna, in versione solista, con un brano prodotto da Elisa.

Racconta Marco:

Questo brano per me è una lettera in movimento dove grazie al suo videoclip i gesti raccontano a chi guarda proprio quello che né le parole né la musica sono in grado di dire.

Con ‘Il senno di poi’ è una canzone sulla possibilità di rincontrarsi dopo la fine di una storia importante e scoprire che ci si può amare ancora, ma in un modo nuovo. Il testo del brano è ispirato a una poesia di Eugenio Montale del 1967 dal titolo ‘Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale’, poesia n. 5 di Xenia II, Satura.

La prima volta che ho letto questa poesia ne sono rimasto folgorato e nella canzone ho voluto provare a raccontare con la stessa semplicità ed emozione che usa Montale un amore che è finito ma che non finisce mai veramente perché in realtà resta dentro di noi per sempre.

Il brano è stato prodotto da Elisa che lo ha arrangiato, suonato e registrato curandone tutte le fasi del processo creativo fino al missaggio finale.
La canzone è inoltre impreziosita dal regalo della voce dell’artista che arriva come una carezza leggera e si intreccia delicatamente alla voce di Marco.

Dichiara Guazzone:

Non riesco a descrivere l’emozione incredibile di aver potuto lavorare con Elisa, mi sento davvero fortunato. Ha avuto la visione chiara e lucida di produttrice esperta cogliendo e poi valorizzando al meglio l’anima artistica del brano.

Il tutto con una sapienza da musicista a 360 gradi, passione e cura nel lavorare alla canzone come se fosse sua.
Il suo supporto e il suo affetto sono un regalo inestimabile di cui sarò sempre grato e riconoscente.

Il videoclip è girato in pellicola 16mm con la regia di Beniamino Barrese – il cui debutto cinematografico del 2019 è stato presentato al Sundance e candidato agli European Film Awards – e con la coreografia di Paolo Vecchione, vincitore di due Berlin Tanz Film Festival Awards.

Biografia:
Marco Guazzone è nato a Roma nel 1988. Studia composizione per pianoforte al Conservatorio di Musica Santa Cecilia e composizione per musica dal film al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

Nel 2010 auto-produce e pubblica il suo primo singolo ‘Love Will Save Us’, che viene scelto come colonna sonora ufficiale dello spot Fox Life. Con il brano ‘Guasto’ partecipa alla 62a edizione del Festival di Sanremo nella sezione Giovani, vincendo i premi Assomusica e Rai Gulp.

Nel 2012 esce il suo primo disco con gli STAG dal titolo ‘L’Atlante dei Pensieri’ prodotto da Steve Lyon, produttore e ingegnere del suono già al lavoro con Paul McCartney, Depeche Mode, The Cure, Subsonica, Linea 77. Per il brano ‘Cosa c’è’, scritto e interpretato insieme a Paolo Buonvino e Malika Ayane, riceve una nomination ai Ciak D’Oro 2015 come miglior brano originale per la colonna sonora del film ‘Fratelli Unici’.

Nel 2013 compone varie colonne sonore per cinema, teatro e televisione: ‘La Mamma Imperfetta’, di Ivan Cotroneo, ‘Il Don Giovanni’ di Filippo Timi. Nel 2014 viene invitato da Elisa come ospite sul palco del Lucca Summer Festival per duettare insieme a lei su alcuni brani. Nel 2015 scrive il brano ‘Senza Mentire’ che diventa la colonna sonora ufficiale della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per AISM.

Nel 2017 esce il suo secondo album con la band dal titolo ‘Verso le meraviglie’ nel quale duetta insieme all’attrice Matilda De Angelis sul brano ‘Vienimi a cercare’. A settembre dello stesso anno suona all’Arena di Verona insieme alla sua band in apertura del concerto di Elisa per l’evento che celebra i vent’anni di carriera dell’artista.

Ha composto e suonato insieme a Marianne Mirage il brano che fa da titoli di coda della colonna sonora di ‘The Place’, l’ultimo film del regista di ‘Perfetti Sconosciuti’ Paolo Genovese. La canzone è stata nominata ai David Di Donatello 2018 e ai Nastri d’Argento come miglior brano originale.

Ha collaborato alla colonna sonora delle tre stagioni di ‘Tutto può succedere’, la serie TV targata Rai 1 nella quale compare interpretando sé stesso. Guazzone è inoltre co-autore della versione del singolo ‘Perfect’ di Ed Sheeran in cui quest’ultimo duetta con Andrea Bocelli, diventando il primo autore italiano a collaborare con il cantautore britannico.

Durante la 69edizione del Festival Di Sanremo Guazzone ha scritto e curato il duetto tra Arisa e Tony Hadley degli Spandau Ballet per la loro esibizione nella quarta serata. A marzo 2019 esce nei cinema il film ‘La notte è piccola per noi’ per il quale insieme alla sua band ha composto e interpretato la colonna sonora e compare nella pellicola anche nella veste di attore.

Ha scritto per artisti come Arisa, Andrea Bocelli, Lorenzo Licitra, Chiara Galiazzo. È stato nominato ai Grammy 2020 tra gli autori del disco ‘Sì’ di Andrea Bocelli candidato nella categoria “Best Traditional Pop Album” all’interno della 62a edizione della cerimonia dedicata alla musica internazionale. Da aprile 2016 conduce un programma di musica dal vivo in onda su Inblu Radio e ad aprile 2020 pubblica la cover di ‘Azzurro’ di Adriano Celentano che diventa la sigla ufficiale del programma radio ‘C’è sempre una canzone – Live da casa’ sempre in onda su Inblu Radio.

Insieme agli STAG, la sua band, nel corso di quasi dieci anni ha aperto le date di artisti come Moby, Suzanne Vega, Malika Ayane, Elisa, Niccolò Fabi, Arisa, Morgan, Dolcenera, Levante, L’Aura, Jay Brannan, The Irrepressibles, Ex-Otago, Azure Ray, Meganoidi tra Italia, Inghilterra, Grecia e Libano.

Print Friendly, PDF & Email