Home Rubriche Muórze e surze Cinghiale di Calitri alla contadina

Cinghiale di Calitri alla contadina

499
Cinghiale di Calitri alla contadina


Download PDF

Ingredienti

500 grammi di pappardelle all’uovo
500 grammi di lonza di cinghiale
3 dl di fondo di vitello

50 grammi di burro
100 grami di parmigiano grattugiato
Olio evo q.b.
Sale q.b.

Preparazione

Questa ricetta è originaria dell’avellinese, di Calitri, in particolare. È un modo molto semplice e particolare di preparare il cinghiale, che ne esalta il sapore di cacciagione.

In una padella abbastanza capiente facciamo riscaldare dell’olio EVO, poi adagiamo la polpa di cinghiale tagliata a pezzi non troppo grandi, affinché rosoli fino a diventare dorato al punto giusto.

A questo punto aggiungiamo il fondo di vitello.

Quello che preparo io è molto semplice, tosto in forno le ossa di vitello per una ventina di minuti, poi aggiungo le verdure, cipolla, sedano e carote, e faccio abbrustolire per altri 20 minuti.

Poi faccio bollire il tutto in una pentola, aggiungendo qualche pomodoro tagliato a pezzi, cannella, sale e noce moscata.

L’unico fastidio è che va fatto bollire almeno 5 ore, aggiungendo acqua per evitare che il liquido scenda sotto il livello delle ossa.

Alla fine, filtro il tutto, ottenendo un fondo abbastanza scuro e robusto.

Lasciamo cuocere il cinghiale a fuoco lento, correggendo di sale.

Lessiamo le pappardelle in abbondante acqua salata; preferisco farle da me, ma vanno bene anche quelle acquistate.

Le scoliamo al dente e le mettiamo in un recipiente abbastanza capiente. Condiamo con metà del formaggio e il burro, mescolando il tutto.

Aggiungiamo la carne, l’altra metà di formaggio e irroriamo con il succo di cottura.

Trattandosi di una ricetta avellinese, come dicevamo, non possiamo che accompagnarla con un ottimo Taurasi rosso.

Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email

Autore Carolina Barra

Carolina Barra, impiegata in pensione, profonda conoscitrice del cibo in tutte le sue declinazioni, adora cimentarsi nei piatti tipici della tradizione e scoprirne i trucchi per poterli tramandare.