Home Rubriche Tra Materia e Spirito Chicory: la possessività – Floriterapia di Edward Bach

Chicory: la possessività – Floriterapia di Edward Bach

530
Chicorium intybus


Download PDF

L’amore non dà nient’altro che se stesso e non prende nulla se non da se stesso.
L’amore non possiede, né vorrebbe essere posseduto;
perché l’amore basta all’amore.
Khalil Gibran

Quelli che si preoccupano molto delle necessità altrui; tendono ad essere stracolmi di attenzioni verso figli, familiari, amici, trovando sempre qualcosa da rimettere in ordine. Correggono in continuazione ciò che ritengono sbagliato, e traggono piacere nel farlo. Vorrebbero sempre avere vicino coloro che amano.
Edward Bach

Scheda botanica
Chicorium intybus – Cicoria selvatica

È originaria dell’Europa meridionale e dell’Africa, alta dai 30 ai 110 cm, cresce su terreni ghiaiosi, pietrisco, su campi incolti e su strade.
La cicoria di solito è una verdura di foraggio pregiato.
La fioritura va da giugno ad ottobre e i fiori azzurri a forma di stella si aprono al sorgere del sole e si chiudono al pomeriggio; la pianta è molto ramificata.
In fitoterapia viene usata per facilitare la funzione biliare o come depurativo del sangue, sotto forma di infuso.
Ha proprietà lassative, toniche e disintossicanti; nella nostra cucina si trovano varie ricette per poterla mangiare. Se consumata cruda in insalata, favorisce la digestione.

Tipologia Chicory
Questo rimedio è stato preparato dal dr. Edward Bach per le persone possessive e gelose; indicato per le mamme “chiocce”, che sono costantemente presenti nella vita dei figli e del marito, sacrificandosi per tutti e chiedendo in cambio attenzioni continue. Troviamo la tipologia soffocante, manipolatrice, possessiva. Le sue frasi tipiche sono “ti ho trattato come un prete sull’altare e ora mi devi ricambiare”, “dopo tutto quello che ho fatto per te, questa è la riconoscenza”.

Il tipo Chicory dà per ricevere, deve accentrare tutte le attenzioni della famiglia su di sé, si rende indispensabile e controlla tutto e tutti. Scatena in chi gli vive accanto grandi sensi di colpa e senso di soffocamento. Un esempio è dato dalla suocera che dà consigli non richiesti perché sa fare meglio della nuora, impone con il suo atteggiamento che la domenica si sia costretti a stare tutti insieme per il pranzo, usa il vittimismo per farsi compatire.

Le donne Chicory non lasciano ai figli la libertà di fare le proprie esperienze nella vita, ma tentano di interferire su ogni scelta infondendo insicurezza e debolezza. Spesso si ritrovano adulti insicuri e dubbiosi su tutto, che hanno continuo bisogno di una figura materna che gli faccia da guida perché reduce da un rapporto patologico con una madre di questa tipologia; allora si sposano con donne altrettanto manipolatrici ed egocentriche per lasciarsi guidare.
Nei bambini si manifesta con una continua richiesta di attenzioni e se non prestata subito, si sfocia in pianti, vomito, mal di pancia.

Sintomatologia
È rappresentata da stitichezza, permalosità, invadenza, gelosia, prepotenza, ritenzione idrica, autocommiserazione, vittimismo, egocentrismo, avidità, blocchi energetici, bulimia, accessi di tosse, problemi legati agli arti.

Dimensione positiva
Il rimedio Chicory aiuta a ritrovare una dimensione in cui il dare attenzione non è finalizzato all’avere qualcosa in cambio, ma nel riconoscimento che solo dando amore, senza aspettative, si possono costruire relazioni di rispetto e di affetto reciproco, dove lo scambio diventa naturale e non costrizione.
Aiuta a ritrovare la propria sicurezza e la fiducia in se stessi senza bisogno di continui riconoscimenti esterni.

Posologia
È sufficiente versare 2 gocce di Chicory in una boccetta con contagocce da 30 ml, aggiungere 2 cucchiaini di brandy e riempire con acqua minerale naturale.
Assumere 4 gocce 4 volte al giorno, stillate sulla lingua, lontano dai pasti, per almeno 3 settimane.

Print Friendly, PDF & Email
Maria Filomena Cirillo

Autore Maria Filomena Cirillo

Maria Filomena Cirillo, nata a San Paolo del Brasile, vive in provincia di Napoli, dopo aver abitato per anni sul lago di Como. Il suo cammino spirituale è caratterizzato dalla ricerca continua dell'essenza di ciò che si è, attraverso lo studio della filosofia vedantica, le discipline orientali di meditazione e l'incontro con i Maestri che hanno "iniziato" il suo percorso. Tra Materia e Spirito. Giornalista pubblicista, laureata in Scienze Olistiche, Master Reiki, Consulente PNF, tecniche meditative e studi di discipline orientali. Conduttrice di training autogeno e studi di autostima e ricerca interiore. Aromaterapista ed esperta di massaggio aromaterapico.