Home Territorio CGIL, CISL, UIL Frosinone: pacchi solidali con generi alimentari

CGIL, CISL, UIL Frosinone: pacchi solidali con generi alimentari

258
spesa


Download PDF

Attivare un tavolo di confronto con tutte le Associazioni Datoriali e le Istituzioni per condividere nuove misure anticrisi e di sviluppo

Riceviamo e pubblichiamo.

I Segretari Generali Anselmo Briganti, Enrico Capuano e Anita Tarquini, dichiarano che dopo la condivisione dell’iniziativa tra Camera di Commercio, Caritas e CGIL, CISL, UIL della provincia di Frosinone, che permetterà di donare oltre 250 mila euro che equivalgono a più di 24.000 pacchi con generi alimentari prodotti dalle aziende locali del frusinate alle famiglie più indigenti e in difficoltà del territorio, agli oltre mille ex lavoratori in mobilità in deroga dell’Area di Crisi complessa e a tutti i lavoratori in cassa integrazione della provincia, i primi giorni della distribuzione, iniziata lo scorso 22 maggio, fin da subito dimostra la bontà e necessità dell’operazione.

I tanti cittadini che si stanno recando nelle sedi sindacali confederali della provincia per ritirare i pacchi solidali confermano l’estremo stato di prostrazione sociale che vivono, purtroppo, tante famiglie ciociare, in un territorio già in grave ambasce a causa della crisi industriale ed economica che da anni affligge la provincia e, oggi, ancor più provate dalle conseguenze dell’emergenza Covid-19.

Le popolazioni del frusinate hanno estremo bisogno e necessità del sostegno solidale di tutte le forze attive della provincia e delle Istituzioni locali, è necessario perseverare nelle proficue esperienze unitarie sin qui intraprese non solo per superare il grave momento emergenziale ma anche e soprattutto per avviare una fase di sviluppo che deve permettere la creazione di un nuovo clima economico e produttivo unica soluzione per sanare definitivamente le piaghe della disoccupazione, sottoccupazione, inoccupazione fonti primarie del disagio economico che affligge troppi concittadini ciociari.

Per quanto sopra CGIL, CISL e UIL della provincia di Frosinone propongono già oggi, 27 maggio, di attivare un tavolo di confronto con tutte le Associazioni Datoriali e le Istituzioni per condividere nuove misure anticrisi e di sviluppo.

Print Friendly, PDF & Email