Home Cronaca Campagna CBM Italia Onlus ‘Fermiamo la cecità. Insieme è possibile’

Campagna CBM Italia Onlus ‘Fermiamo la cecità. Insieme è possibile’

233


Download PDF

Dal 30 giugno al 20 luglio è possibile donare al 45583

Riceviamo e pubblichiamo.

CBM Italia Onlus, organizzazione umanitaria impegnata nella cura e nella prevenzione della cecità evitabile nei Paesi del Sud del mondo, lancia la Campagna ‘Fermiamo la cecità. Insieme è possibile’.

Dal 30 giugno al 20 luglio sarà possibile sostenere la campagna inviando un SMS solidale da €2,00 o con una chiamata da rete fissa da €5,00 e €10,00 al numero 45583.

Il volto e la voce dello spot è l’ambasciatore di CBM, Daniele Bossari, che ha conosciuto in prima persona gli interventi di cura e prevenzione della cecità di CBM in Nepal.

Ha dichiarato Massimo Maggio, Direttore di CBM Italia Onlus:

Nei Paesi del Sud del mondo essere ciechi significa rischiare di morire ogni giorno a causa di incidenti, maltrattamenti e abusi.

Se solo due delle maggiori cause di deficit visivi, quali la cataratta e i difetti refrattivi, fossero considerate priorità e se in tutto il mondo venissero implementate consistenti misure di controllo, fornendo servizi adeguati e offrendo interventi chirurgici di cataratta alle persone che ne necessitano, potrebbe essere restituita la vista a due terzi delle persone affette da disabilità visive.

La cecità nel mondo – Secondo lo studio pubblicato dalla Rivista Lancet nell’agosto 2017, nel mondo è diminuito il numero delle persone cieche, passando da 39 a 36 milioni. Pur se in calo, però, il numero di persone cieche potrebbe triplicare entro il 2050.

Lo studio riporta i risultati di un’analisi realizzata dal gruppo di esperti internazionali Vision Loss Expert Group, VLEG, condotta dal 1990 al 2015.
Questi i risultati principali:
• 253 milioni le persone con disabilità visive, di cui:
o 36 milioni le persone cieche
o 217 milioni le persone con disturbi visivi gravi o moderati
• l’89% delle persone con disabilità visive vive nei Paesi del Sud del mondo
• Il 55% delle persone con problemi visivi sono donne.

La campagna
Con ‘Fermiamo la cecità. Insieme è possibile’ CBM Italia Onlus mira a salvare dalla cecità bambini, donne e uomini che vivono in Africa, Asia e America Latina. Screening visivi nelle scuole e nei villaggi, visite oculistiche, operazioni chirurgiche, percorsi di riabilitazione, allestimento di cliniche mobili oftalmiche, distribuzione di antibiotici, costruzione di pozzi, attività di formazione professionale di medici e operatori e sensibilizzazione le attività previste dai progetti.

CBM è la più grande organizzazione umanitaria internazionale impegnata nella cura e prevenzione della cecità e disabilità evitabile nei Paesi del Sud del mondo. CBM Italia Onlus fa parte di CBM, organizzazione attiva dal 1908 composta da 10 associazioni nazionali, Australia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Italia, Kenya, Nuova Zelanda, USA, Sud Africa e Svizzera, e che insieme sostengono progetti e interventi di tipo medico-sanitario, di sviluppo ed educativo.

Dal 1989 CBM è partner dell’Organizzazione Mondiale della Sanità nella lotta contro la cecità prevenibile e la sordità. CBM opera nei Paesi nel Sud del mondo in sinergia con i partner locali in un’ottica di crescita e sviluppo locale. Lo scorso anno ha raggiunto oltre 35 milioni di persone attraverso 530 progetti in 54 Paesi di tutto il mondo.

Info 

CBM 'Fermiamo la cecità. Insieme è possibile'

Print Friendly, PDF & Email