Home Lazio Regione Lazio Bando Lazio Cinema International: 5 mln per coproduzioni internazionali

Bando Lazio Cinema International: 5 mln per coproduzioni internazionali

145
'Lazio Cinema International'


Download PDF

Scadenza bando: 5 agosto 2021

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lazio.

Al via il nuovo Avviso ‘Lazio Cinema International’ per supportare le coproduzioni cinematografiche internazionali che vedono la compartecipazione delle imprese dell’audiovisivo laziali.

Con uno stanziamento totale di 5 milioni di euro la Regione Lazio riconferma il suo impegno a favore del settore del cinema e dell’audiovisivo per promuovere le imprese di produzione cinematografica e tutto l’indotto importante dei lavori del cinema, anche grazie a una più intensa collaborazione con i produttori esteri e una maggiore visibilità internazionale delle destinazioni turistiche del Lazio.

Dopo la pandemia, che ha duramente colpito il settore cinematografico e anche del turismo, vogliamo rilanciare in particolare i luoghi di pregio artistico e culturale e quindi la competitività del settore turistico della nostra regione.

Ad annunciare la notizia in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Giunto alla quinta annualità, con uno stanziamento complessivo di 43.817.534 euro da risorse POR FESR, ‘Lazio Cinema International’ ha sostenuto in questi anni importanti pellicole girate nelle location del Lazio, meravigliosi set naturali sempre più ricercati da grandi registi e interpreti di livello internazionale.

Sono 116 coproduzioni, tra case cinematografiche del Lazio in partnership con aziende audiovisive straniere, finanziate dalla Regione Lazio: lungometraggi, fiction, documentari e film di animazione che hanno vinto 168 premi tra festival nazionali e internazionali e ottenuto 234 nomination.

Tra questi, ‘Miss Marx’ di Susanna Nicchiarelli vincitrice di ben tre statuette agli ultimi David di Donatello: come miglior produttore, miglior compositore e miglior costumista. Ma anche ‘Favolacce’ di Fabio e Damiano D’Innocenzo, coproduzione italo-elvetica promossa da Pepito Produzioni.

Ma di questi anni ricordiamo anche coproduzioni come ‘Pinocchio’ e ‘Dogman’ di Matteo Garrone e abbiamo sostenuto opere di altri grandi artisti e registi del calibro di Paolo Sorrentino, Isabella Rossellini, Kim Rossi Stuart, Gigi Proietti, Michele Placido e Roberto Benigni.

Dai lungometraggi ai documentari, sono ammesse al bando ‘Lazio Cinema International’ le opere audiovisive italiane realizzate in coproduzione internazionale o in regime di compartecipazione internazionale da parte di PMI regolarmente iscritte al Registro delle Imprese.

I destinatari dell’Avviso devono essere inoltre coproduttori indipendenti titolari almeno in parte dei diritti d’autore sull’opera audiovisiva presentata, operare esclusivamente o prevalentemente nel settore cinema e televisione e avere un patrimonio netto pari o superiore a 40 mila euro. È possibile, infine, presentare una sola opera audiovisiva in forma singola o aggregata.

L’Avviso ha una dotazione finanziaria di 5 milioni di Euro di cui la metà, 2,5 milioni, sono riservati alle Opere Audiovisive di Interesse Regionale. L’Aiuto previsto dall’Avviso è un contributo a fondo perduto commisurato ai Costi Ammessi e quindi Sostenuti dal o dai Beneficiari per la realizzazione dell’Opera Audiovisiva agevolata. L’importo massimo dell’Aiuto per ogni singola Opera Audiovisiva non può superare il 35% dei costi ritenuti ammissibili e comunque fino a 640 mila euro.

Le richieste andranno inviate compilando il formulario presente sulla piattaforma GeCoWEB di Lazio Innova, a partire dalle ore 12:00 del 9 giugno 2021 e fino alle ore 12:00 del 5 agosto 2021 e inoltrando, successivamente, le domande a mezzo PEC all’indirizzo incentivi@pec.lazioinnova.it a partire dalle ore 12:00 del 8 luglio 2021 e fino alle ore 12:00 del 5 agosto 2021, salvo chiusura anticipata dello sportello per esaurimento fondi.

‘Lazio Cine-International’ rientra tra le politiche messe in campo dalla Regione per il rilancio di tutto il settore cinematografico e dell’audiovisivo che in questi mesi di Covid ha subito profonde ferite. La Regione Lazio è la regione italiana che ha aiutato di più gli esercenti, anche in tempo di crisi.

In particolare, grazie al Presidente Zingaretti si è lavorato, solo per quanto riguarda le sale, su interventi per un totale di 4,6 milioni: sostegno agli affitti delle sale, sostegno agli incassi dei cinema colpiti dalle regole anti-Covid e con un bando per cinema, teatri e librerie verdi e digitali con 1,4 milioni di euro.

È previsto, inoltre, un nuovo contributo da 1,2 milioni di euro che uscirà entro giugno per i cinema che avranno garantito un numero minimo di giornate di apertura da aprile ad agosto. In quest’anno sono stati investiti con diversi interventi sul cinema circa 30 milioni di euro: dal sostegno ai fruitori del cinema dedicati agli spettatori, fino alle grandi produzioni internazionali.

Print Friendly, PDF & Email