Home Lombardia Regione Lombardia Assegnazione premio ‘Etico – Ethical 2017’ a Palazzo Reale

Assegnazione premio ‘Etico – Ethical 2017’ a Palazzo Reale

664
Etico - Ethical 2017

Il 9 febbraio a Milano

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Il 9 febbraio 2018 alle ore 16:00 presso Palazzo Reale, Piazza Duomo 14, Milano, con il patrocinio del Comune di Milano, della Regione Lombardia e dell’ADI, l’Associazione Culturale Plana assegnerà ‘Etico – Ethical 2017’.

Il riconoscimento mette in evidenza e premia Persone, Iniziative e Associazioni che si sono impegnate con i loro comportamenti e le loro attività ad operare in difesa del pianeta e a favore dell’essere umano, su un piano sociale, urbano e culturale.
Sergio Costa, Presidente dell’Associazione

Il Premio verrà assegnato a:
Marco Pannella – alla memoria; Annamaria Manzoni; Don Gino Rigoldi; Nina Aalbers & Ferry in’t Veld.

Il premio consiste in un’opera originale del’artista Giorgio Milani.

Le candidature sono state proposte da Associazione Culturale Plana in collaborazione con il Comitato d’Onore composto da: Michele Alessi, Pier Mario Biava, Luciano Galimberti, Ugo La Pietra, Ervin Laszlo, Giorgio Milani, Luca Poma, Cristina Tajani, Giulio Maria Terzi.

Contestualmente alla premiazione di ‘Etico – Ethical 2017’ verranno annunciate le preview delle aziende finaliste ai premi Top Design of the Year e Design Management Award.
A seguire un “aperitivo speciale” promosso da Leggende Italiane.

Con il patrocinio di:
Regione Lombardia – Il Consiglio; Milano – Comune di Milano; Città Metropolitana di Milano; Kingdom of Netherlands; ADI – Associazione per il Disegno Industriale.

Si ringrazia:
Guna – Terapie d’avanguardia; John Peter Sloan – la scuola; Vidion advertising for moving people; MagutDesign; Ratioform; Leggende Italiane; Priminoi.it; Zini; Luretta.

‘Etico – Ethical 2017’ – Comitato d’onore:

Michele Alessi fa parte del consiglio di amministrazione di Alessi S.p.A.. Da sempre la Alessi promuove iniziative di responsabilità sociale che vanno al di là dell’attività ordinaria: progetti culturali, sociali ed ambientali. Vincitore del Premio Etico nel 2013 per “Buon Lavoro – La Fabbrica per la città”.

Pier Mario Biava, medico del lavoro, è autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche e di alcuni libri. È Presidente della Fondazione per la Ricerca delle Terapie Biologiche del Cancro e Vice Presidente della Società Scientifica “International Academy of Tumor Marker Oncology”. Fa parte dei Comitati Scientifici di alcune riviste internazionali nel campo dell’oncologia e dell’epidemiologia. È membro del Comitato Scientifico del WWF Italia.

Luciano Galimberti, architetto e Presidente ADI – Associazione per il Disegno Industriale, Compasso d’oro.

Ugo La Pietra, artista, architetto e designer, ha sviluppato dal 1962 un’attività tendente alla chiarificazione e definizione del rapporto “individuo-ambiente”. All’inizio di questo processo di lavoro ha realizzato strumenti di conoscenza tendenti a trasformare il tradizionale rapporto “opera-spettatore”. Ha operato dentro e fuori le discipline dichiarandosi sempre “ricercatore nelle arti visive”.

Ervin Laszlo, filosofo e pianista ungherese. Esperto di Filosofia della scienza. Fondatore e Presidente del club di Budapest, è stato direttore dell’UNITAR, Istituto delle Nazioni Unite per l’addestramento e la ricerca, e consulente scientifico dell’UNESCO.
È considerato uno dei massimi rappresentanti e sostenitori della filosofia dei sistemi e della teoria generale dell’evoluzione, inoltre è stato candidato due volte al premio Nobel.

Giorgio Milani, scultore, pittore e poeta visivo. I suoi Poetari, che caratterizzano una parte della sua attivita artistica, sono frutto di un percorso che inizia da metà degli anni Sessanta proseguendo nello studio del rapporto tra immagine e scrittura.

Luca Poma, giornalista, autore di libri, saggi e articoli, docente a contratto in Digital media strategy ed esperto in Responsabilità sociale d’impresa, è stato Consigliere del Ministro per gli Affari Esteri e membro del team per le policy di Comunicazione strategica del Ministero della Difesa. Per i suoi progetti ha ricevuto la “Targa d’Argento” dal Presidente della Repubblica Italiana e il “Public Affairs Award” per l’eccellenza nella comunicazione, consegnatogli nell’Aula Capitolare del Senato della Repubblica.

Cristina Tajani, Assessore politiche del lavoro, attività produttive, commercio e risorse umane presso il Comune di Milano.

Giulio Maria Terzi di Sant’Agata è Ambasciatore ed ex Ministro degli Esteri, nel cui ruolo ha svolto più di 1483 incontri ed eventi, che hanno riguardato 91 paesi diversi, con 75 visite ufficiali all’estero e 138 incontri con altri Ministri Esteri. Per primo ha attivato – nell’ambito dell’attività di eDiplomacy del Ministero – la presenza sui Social media della Farnesina, al fine di agevolare il dialogo diretto con i cittadini, e ha promosso – in ambito internazionale e soprattutto alle Nazioni Unite nell’ambito di una lunga e prestigiosa carriera diplomatica – molteplici iniziative per rafforzare la tutela delle minoranze e in particolare della libertà religiosa e di culto, della libertà di espressione e dei diritti umani. È Presidente del Global Committee for the Rule of Law.

‘Etico – Ethical 2017’- Premiati

Marco Pannella – alla memoria
È stato due volte segretario del Partito Radicale (1963-1967; 1981-1983) e tre volte Presidente, tra il 1967 e il 1989. Nell’ultimo periodo (1989 – 19 maggio 2016) fu Presidente del Senato del Partito Radicale, un organismo in cui erano rappresentate tutte le associazioni dell’area radicale costituenti il Partito Radicale nonviolento, transnazionale e transpartito. Promotore delle più importanti campagne referendarie sui diritti civili del nostro Paese, da quelle per il divorzio e l’aborto degli anni ’60 e ’70, fino a quelle più recenti per il no al nucleare, la depenalizzazione delle droghe, contro l’accanimento terapeutico, il diritto all’eutanasia e la difesa dei diritti dei carcerati. Le sue armi sono state sempre quelle della non violenza e quindi la disobbedienza civile, i sit-in, la sua impressionante capacità retorica, e gli scioperi della sete e della fame che ha continuato fino all’ultimo, nonostante quattro bypass al cuore, due tumori e una salute sempre più cagionevole.

Annamaria Manzoni
Psicologa e psicoterapeuta, ipnositerapista e grafoanalista, Ordine Psicologi Lombardia. Esperienze nell’ambito della tutela minorile: minori allontanati dalle famiglie di origine, maltrattamento e abuso, affido e adozione. Collaborazioni con il Tribunale dei Minori di Milano e con il Tribunale di Monza. Articoli su riviste di psicologia, Babele, Infanzia, Psicologia Contemporanea. Promotrice di un documento sulle valenze antieducative della partecipazione dei bambini a spettacoli che impiegano in modo non rispettoso gli animali.

Don Gino Rigoldi
Ordinato prete nel 1967, nel 1972 diventa Cappellano dell’Istituto penale per minorenni “Cesare Beccaria” di Milano, incarico che tuttora esercita. Inaugura le prime tre comunità alloggio per accogliere i ragazzi in uscita dal carcere. Nel dicembre 1973 fonda l’associazione Comunità Nuova per promuovere la crescita personale e sociale dei giovani. Nel 1999 fonda l’associazione Bambini in Romania per la formazione e l’invio di volontari, dai 16 anni in su, negli orfanotrofi e nelle comunità di accoglienza per minori in Romania. Nel 2012 lancia il progetto di housing sociale “Abit@giovani” per dare la possibilità agli under 35 di poter acquistare o affittare una casa a prezzi equi e coinvolgerli in un processo di rivitalizzazione della socialità nei quartieri periferici. Nel 2015, con le associazioni da lui fondate e un gruppo di sostenitori, è nata la Fondazione Don Gino Rigoldi.

Nina Aalbers & Ferry in’t Veld
Coppia di architetti olandesi che a Rotterdam ha progettato un’abitazione realizzata con mattoni fatti esclusivamente di scarti industriali compattati: 15 tonnellate di rottami in ceramica, vetro e terracotta. La casa di Nina Aalbers e Ferry in‘t Veld, dove i due progettisti abitano dallo scorso autunno, è la prima costruzione realizzata con i WasteBasedBricks, prodotto innovativo dell’azienda StoneCycling. È un edificio di quattro piani stretto e alto: 4,5 metri di larghezza, 9 metri di profondità e 120 metri quadrati complessivi di spazio calpestabile. In ogni piano c’è una stanza: al piano terra si trova la cucina-sala da pranzo, al primo un ufficio, con bagno, al secondo il salotto, al terzo camera da letto e terrazza.