Home Territorio Assegnato a ‘Racconti per ricominciare’ il Premio Cultura+Impresa

Assegnato a ‘Racconti per ricominciare’ il Premio Cultura+Impresa

279
'Racconti per ricominciare 2024'
Racconti per ricominciare - Villa Campolieto


Download PDF

Il festival di Vesuvioteatro premiato a Torino per la categoria ‘Art Bonus d’Impresa’

Riceviamo e pubblichiamo.

‘Racconti per ricominciare’, il ‘green festival diffuso’ ideato e organizzato da Vesuvioteatro e sostenuto da Fondazione Nazionale delle Comunicazioni – Campania, vince la XI edizione del Premio Cultura+Impresa per la categoria ‘Art Bonus d’Impresa’.

Il riconoscimento è assegnato al Festival campano, riconosciuto tra l’altro dal Ministero della Cultura e dalla Regione Campania, diretto da Claudio Di Palma, nella cerimonia in programma mercoledì 26 giugno all’Ersel Management di Piazza Solferino a Torino.

Nella motivazione della Commissione si legge:

Questo festival di teatro diffuso ha messo in scena monologhi teatrali itineranti, ecosostenibili e site-specific, ambientati negli spazi all’aperto di numerosi siti del patrimonio culturale e paesaggistico della Campania.

Circa 200 appuntamenti, in più di dieci spazi monumentali, per un’esperienza che valorizza e scopre le bellezze del territorio e allo stesso tempo contribuisce alla lotta contro il surriscaldamento globale: ogni spettacolo è immerso nella luce naturale del tramonto e nel bagno sonoro dell’ambiente, in assenza di apparecchiature elettriche.

Il Premio Cultura+Impresa è il riconoscimento voluto da Federculture e The Round Table che dal 2013 seleziona, premia e condivide i migliori progetti realizzati che vedono la collaborazione delle Imprese con le Istituzioni Culturali pubbliche e private.

Dal 2016 ALES Arte Lavoro e Servizi è tra i partner dell’iniziativa collaborando con gli organizzatori del premio per la categoria Art Bonus d’Impresa.

Gli organizzatori sottolineano:

Siamo orgogliosi di questo riconoscimento assegnato a ‘Racconti per ricominciare’ che premia un lavoro costante nel tempo iniziato cinque anni fa come esorcismo alla solitaria tristezza della clausura pandemica e divenuto adesso un atteso e gioioso momento per centinaia di spettatori ed artisti che si ritrovano e condividono assieme una vitale pausa sottratta al nostro tempo frettoloso.

Nell’ultima edizione tra il 16 maggio ed il 2 giugno 2024, dalla Casina Vanvitelliana alle architetture settecentesche di alcune tra le più belle Ville Vesuviane ‘abitate’ da circa settanta attori, il festival ha accolto 3.000 spettatori nei vari percorsi di teatro creati per 14 siti tra i più affascinanti del patrimonio culturale e paesaggistico della Campania.

Print Friendly, PDF & Email