Home Toscana Regione Toscana Ass. Bugli a Calenzano (FI) per ‘Puliamo il mondo’

Ass. Bugli a Calenzano (FI) per ‘Puliamo il mondo’

264
Vittorio Bugli


Download PDF

‘Invertiamo la rotta. Insieme si può’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

A fianco dei volontari di ‘Puliamo il mondo’, la manifestazione di Legambiente che si è svolta alla Marina di Calenzano (FI), a raccogliere plastiche e rifiuti abbandonati.

L’Assessore alla Presidenza della Regione Toscana Vittorio Bugli ha partecipato alla giornata assieme alle famiglie, ai giovani, alle tante persone che fanno parte dell’associazione delle pettorine gialle, un movimento di volontari che da anni promuove azioni collettive di cura dell’ambiente.

Ha detto l’Assessore Bugli:

‘Puliamo il mondo’ ha sempre avuto un’importanza particolare grazie all’impegno costante di Legambiente, ma quest’anno assume un valore ancora più forte.Su questi temi c’è una sensibilità maggiore diffusa tra le persone.

La battaglia di Greta è stata certamente importante ma il Pianeta versa in condizioni drammatiche ed è diventato necessario e urgente dare un colpo di reni cambiare la rotta. E soprattutto serve la collaborazione di tutti.

Le esperienze di politica collaborativa si stanno dimostrando una via molto incisiva per affrontare temi che riguardano il territorio e le comunità. È un metodo che da tempo Bugli sta sperimentando sia nelle proprie campagne – come ‘Arcipelago Pulito’ e #spiaggepulite o nei progetti delle cooperative di comunità fino alle esperienze pilota di sicurezza integrata nei centri urbani – ma anche sostenendo azioni collettive che partono in maniera spontanea dai cittadini e dalle loro associazioni.

Un metodo che la Regione intende incrementare. Nei giorni scorsi Bugli ha riunito a Palazzo Strozzi Sacrati una cinquantina di associazioni di volontari per la tutela dell’ambiente arrivati da tutta la Toscana. Obiettivo, stendere una sorta di «manifesto collaborativo» sulle azioni virtuose.

Un ‘patto’ che vede protagonisti i cittadini accanto agli enti, ai Comuni, all’ANCI e alle istituzioni.

Ha spiegato l’Assessore:

Vogliamo dare un’impronta diversa alla necessità di salvaguardare il nostro Pianeta riducendo l’abbandono delle plastiche. Abbiamo già avuto riscontri molto positivi con Arcipelago Pulito che ha visto come nostri alleati i pescatori di Livorno nella raccolta dei rifiuti in mare, esperienza che stiamo allargando ad altri cinque porti della Toscana, Viareggio, Piombino, Argentario, Castiglione della Pescaia e Portoferraio, grazie al via libera appena arrivato dal Ministero.

E ancora, abbiamo potuto fare un bilancio molto soddisfacente della campagna #spiaggepulite che ha bandito la plastica monouso dai litorali, con una legge regionale approvata in pochissimo tempo e in anticipo rispetto alle direttive europee. Ma anche in questo caso è stata determinante la collaborazione dei gestori degli stabilimenti, dei villeggianti e dei turisti.

Questo divieto è esteso anche ai parchi. Adesso, con il manifesto collaborativo a cui stiamo lavorando con questa rete ancora aperta di associazioni, abbiamo gettato le basi per la prossima campagna #fiumipuliti.

Abbiamo fatto una legge contro le plastiche in pochi mesi, perché siamo consapevoli che non c’è più tempo. Dobbiamo andare avanti senza perdere tempo. Se c’è la collaborazione di tutti, possiamo farcela.

Print Friendly, PDF & Email