Home Territorio Estero Arabia Saudita: USA e UK condannano attacco Houthi su Riad

Arabia Saudita: USA e UK condannano attacco Houthi su Riad

177
missile houthi


Download PDF

Si registrano condanne anche da Paesi arabi come Egitto e Kuwait

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti e il Ministro degli Esteri del Regno Unito hanno condannato l’attacco missilistico e con droni bomba condotto dai ribelli Houthi dello Yemen, sostenuti dall’Iran, sulla capitale dell’Arabia Saudita, Riad, avvenuto il 23 gennaio scorso.

Insieme agli USA hanno condannato l’attacco anche Regno Unito, Egitto e Kuwait.

Gli Stati Uniti, in una nota, hanno affermato che aiuteranno il loro alleato Arabia Saudita a difendersi dagli attacchi sul territorio.

Gli Stati Uniti condannano fermamente l’ultimo attacco a Riad. Stiamo raccogliendo ulteriori informazioni, ma sembra che sia stato un tentativo finalizzato a prendere di mira i civili. Tali attacchi violano il diritto internazionale e minano tutti gli sforzi per promuovere la pace e la stabilità.

Ad intervenire è stato Ned Price, un portavoce del Dipartimento di Stato a Washington.

Mentre lavoriamo per allentare le tensioni nella regione attraverso una diplomazia di principio, anche ponendo fine alla guerra in Yemen, aiuteremo anche il nostro partner, l’Arabia Saudita, a difendersi dagli attacchi sul territorio e costringeremo coloro che tentano di minare la stabilità.

Poco dopo è intervenuto anche Dominic Rennie Raab, Primo Segretario di Stato e Segretario di Stato per gli affari esteri e del Commonwealth del Regno Unito, il quale, in un messaggio su Twitter, ha commentato:

I tentativi di attacchi aerei di ieri a Riad sono profondamente preoccupanti. Condanniamo fermamente questi attacchi e sosteniamo i nostri partner sauditi.

Print Friendly, PDF & Email
Redazione Arabia Felix

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.