Home Territorio Anno della Cultura e Turismo Italia-Cina: incontro Franceschini e Sun

Anno della Cultura e Turismo Italia-Cina: incontro Franceschini e Sun

308
Jane Sun e Dario Franceschini


Download PDF

Il CEO del Gruppo Trip.com incontra il Ministro Italiano per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo, inaugurando una nuova fase di cooperazione con l’Italia

Riceviamo e pubblichiamo.

L’amministratrice delegata del gruppo Trip.com Jane Sun ha incontrato ieri, 22 gennaio, il Ministro per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo Dario Franceschini nella capitale italiana per discutere ulteriori collaborazioni nel settore turistico.

La conversazione ha spaziato dalla cooperazione sulla semplificazione dell’erogazione dei visti a come promuovere le destinazioni migliorandone la visibilità, fino al rafforzamento delle partnership con le imprese turistiche locali.

Per la principale OTA, agenzia di viaggi online, internazionale con sede in Cina, piattaforma con oltre 300 milioni di utenti, i colloqui hanno inoltre aperto nuove possibilità di collaborazione con l’Italia in vista dell’Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina.

Facendo seguito ad una serie di protocolli di intesa già avviati, che vanno dall’Agenzia Nazionale del Turismo, ENIT, agli accordi regionali con la Sicilia, la Toscana, l’Umbria e le collaborazioni di settore con FIAVET, Federturismo Confindustria, Trenitalia, Aeroporti di Roma, Aeroporti di Milano e Museo Ferrari, l’incontro di ieri inaugura una nuova fase di collaborazione integrata tra il Paese e l’Agenzia di Viaggi Online leader in Asia, che tramite le sue piattaforme serve oltre 300 milioni di utenti in tutto il mondo.

Secondo le statistiche del gruppo Trip.com, la maggior parte dei viaggiatori preferisce viaggi più lunghi e approfonditi in Italia, con il 45% dei viaggiatori che trascorre tra gli 8 e i 14 giorni nel Paese. Il 65% dei viaggiatori sceglie hotel a 4 stelle o superiori e spende in media più di 10.000 RMB, circa €1.300,00, solo su voli e alloggi.

Mentre la maggior parte degli itinerari turistici continua a includere punti di interesse turistici come Roma, Milano, Firenze, Venezia e Napoli, il Gruppo Trip.com continuerà a lavorare con l’Italia per migliorare la visibilità delle destinazioni meno conosciute.

Basandosi su partnership esistenti con governi locali, enti di promozione turistica e con l’industria, il Gruppo Trip.com mira ad integrare le proprie piattaforme con servizi di destinazione, come ad esempio recensioni e prenotazioni di ristoranti, le principali attività e le cose da vedere e lo shopping.

Le due parti hanno inoltre avviato discussioni iniziali sulla possibilità di domande di visto semplificate per utenti VIP e clienti aziendali sulle piattaforme di Trip.com.

A seguito dell’incontro con il Ministro Franceschini, la CEO Jane Sun ha anche incontrato il Sottosegretario di Stato presso il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, MiBACT, Lorenza Bonaccorsi per ulteriori confronti, a margine dell’inaugurazione ufficiale dell’Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina.

Ha detto il Sottosegretario Bonaccorsi:

Il turismo è una risorsa importantissima per l’economia italiana, contribuendo al 13% del PIL e impiegando 4.2 milioni di persone.

Accogliamo con entusiasmo tutti gli sforzi di Trip.com volti a portare i turisti cinesi, una fonte crescente di turismo internazionale, ad esplorare destinazioni meno frequentate e promuovere nuove forme di turismo culturale ed esperienziale.

Ha detto la CEO del Gruppo Trip.com Jane Sun:

L’Italia è una destinazione unica e siamo entusiasti di sviluppare la nostra partnership, siamo qui per offrire servizi migliori ai nostri clienti e aiutare le destinazioni meno conosciute ma ugualmente degne di essere esplorate a condividere il loro fascino al mondo intero.

Non vediamo l’ora di lavorare in stretta collaborazione con l’Italia per offrire un’esperienza di viaggio perfetta ai nostri clienti.

Print Friendly, PDF & Email