Home Toscana Regione Toscana Anniversario Regione, Giani: Toscana terra di innovazione e tradizione

Anniversario Regione, Giani: Toscana terra di innovazione e tradizione

199
Eugenio Giani


Download PDF

Il Presidente è intervenuto alla celebrazione del 54° anniversario della nascita dell’Istituzione regionale

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Il 7 e 8 giugno 1970 i cittadini italiani residenti nelle quindici Regioni a statuto ordinario previste dalla Costituzione del 1948 furono chiamati ad eleggere i Consigli regionali.

Ciò accadde anche in Toscana, dove andò alle urne più del 95% del corpo elettorale (esattamente il 95,89%, ndr).

Iniziò così la lunga storia della Regione Toscana, della quale oggi si celebra il 54esimo anniversario.

Fare il bilancio dettagliato di oltre mezzo secolo di amministrazione regionale non è semplice e non è neppure questa la sede.

Tuttavia, preme evidenziare come la Toscana, grazie anche all’Istituzione regionale, si sia consolidata come una terra in cui innovazione e tradizione si integrano in modo ottimale.

La Toscana è la terra in cui sono nate le libertà comunali, in cui si sono affermate le lotte sociali per il lavoro e la libertà, che pertanto ha legittime ragioni per essere orgogliosa dei suoi valori, che sono valori di integrazione, tolleranza, benessere sociale, cultura, sport, progresso e ridistribuzione della ricchezza.

Il modello di coesione sociale e sviluppo economico che ci guida, unito alle tradizioni di buon governo, fa della Toscana una delle aree più avanzate d’Europa.

Celebrare i 54 anni di vita della Regione con la Fanfara dei Carabinieri, l’arma storica delle forze di polizia italiane, rafforza il senso di democrazia, partecipazione e sicurezza, che ispira il nostro agire.

Lo ha affermato il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, intervenendo quest’oggi, domenica 16 giugno, alla celebrazione del 54esimo anniversario della nascita della Regione Toscana, che si è svolta in piazza Duomo, a Firenze, davanti alla sede della Presidenza della Giunta regionale, dove si è esibita la Fanfara dei Carabinieri.

Print Friendly, PDF & Email