Home Cultura Angelo Bruscino presenta “Il Bivio”

Angelo Bruscino presenta “Il Bivio”

746
bruscino il bivio


Download PDF

Il 24 novembre al Pan il Presidente Nazionale dei Giovani di Confapi presenta il suo nuovo libro

Riceviamo e Pubblichiamo.

Riuscirà l’Italia a valorizzare i suoi giovani e a renderli protagonisti della ripresa economica? Questo uno degli interrogativi che ha dato vita a “Il Bivio, sogni e speranze dei giovani italiani in tempo di crisi” (Mondadori): il nuovo libro dell’imprenditore della green economy e Presidente Nazionale dei Giovani di Confapi Angelo Bruscino che sarà presentato domani martedì 24 novembre alle 17 a Napoli al Pan (Via dei Mille, 60) nel corso di un confronto con l’autore a cui prenderanno parte l’Assessore alle politiche giovanili del Comune di Napoli Alessandra Clemente e l’editorialista Alessio Postiglione.“Sono felice di proseguire la presentazione del mio libro a Napoli, in una cornice così prestigiosa come  il Pan e alla presenza dell’Assessore Clemente – dichiara Bruscino – in quanto è di questi ultimi giorni la notizia che la Campania è tra le prime regioni in Italia come natalità di nuove aziende e prima in assoluto come aziende create e guidate da donne. Questo è per me, per noi un gran risultato: in questa regione c’è il più alto numero di giovani Neet in Italia e questo primo segnale positivo va incoraggiato dalle istituzioni e deve essere da sprone per gli imprenditori per continuare ad investire tempo e risorse al sud e per i giovani stessi che attraverso investimenti e politiche si devono sentire tutelati e sostenuti”.

Questo saggio è un’istantanea di storie, sogni e speranze dei giovani italiani, che oggi vivono e si barcamenano tra numerose incertezze, tra crisi economica e sociale, tassi di disoccupazione soprattutto giovanile mai toccati prima e una visione del futuro che sembra più nera del passato.

“La nostra migliore gioventù – dichiara Bruscino – non solo è viva, ma resta la più grande risorsa a cui attingere per rinnovare il nostro sistema paese, oggi più che mai i nostri ragazzi rappresentano l’unica vera garanzia di continuità storica, sociale, politica ed economica e soprattutto rappresentano la possibilità di ricreare un patto generazionale che riporti l’Italia a guardare al futuro con un sentimento di speranza e non più di paura ed incertezza”.

Print Friendly, PDF & Email