Home Territorio ‘Anch’io mi chiamo G’ a Classico Contemporaneo

‘Anch’io mi chiamo G’ a Classico Contemporaneo

479
Maurizio Murano


Download PDF

In scena il 17 agosto al Chiostro del Convento di San Domenico Maggiore, Napoli

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa di Hermes Comunicazione.

Giovedì 17 agosto, ore 21:30, presso il Chiostro del Convento di San Domenico Maggiore di Napoli, nell’ambito di Estate a Napoli 2017, rassegna Classico Contemporaneo – IV edizione, direzione artistica Gianmarco Cesario e Mirko Di Martino, organizzazione Teatro dell’Osso in collaborazione con Aries Teatro ed Eventi, andrà in scena ‘Anch’io mi chiamo G – Recital di un fan di Giorgio Gaber’ con Maurizio Murano.
Arrangiamenti e direzione musicale Michele Bonè, alla chitarra Gennaro Esposito, durata 60′.

È una piccola antologia di monologhi e canzoni tratte dallo sterminato repertorio di Giorgio Gaber. ‘Barbera e Champagne’, ‘Il tic’, ‘La Nave’, ‘Quello che perde i pezzi’, ‘Io mi chiamo G’, ‘La Libertà’, ‘La Paura’ e ‘Le Mani’ sono solo alcune delle canzoni e dei monologhi che verranno portati in scena.

Non è stato volutamente seguito alcun percorso temporale o biografico. Verrà affrontato il Teatro Canzone del Signor G come si sarebbe fatto con qualsiasi altro grande autore Teatrale, da Viviani a Brecht, rappresentandolo.

È un omaggio di un fan, attore e cantante, al Teatro Canzone di Giorgio Gaber.

Info:
tel: 342-1785930
email: info@classico-contemporaneo.it
www.classico-contemporaneo.it
Classico Contemporaneo

Print Friendly, PDF & Email