Home Territorio All’Orbetello Piano Festival il talento è giovanissimo

All’Orbetello Piano Festival il talento è giovanissimo

290
Casale della Giannella - Oasi WWF - Orbetello (GR)


Download PDF

Il 2 e 3 agosto il Casale della Giannella, Oasi WWF, si trasforma in insolito palcoscenico

Riceviamo e pubblichiamo.

All’insegna dei giovani talenti con due serate che si preannunciano imperdibili, prosegue l’Orbetello Piano Festival, il calendario che sposa la grande musica ad alcuni degli angoli più insoliti e suggestivi della laguna toscana.

Lunedì 2 e martedì 3 agosto il meraviglioso Casale della Giannella, Oasi WWF, si trasformerà in insolito palcoscenico per accogliere l’esibizione dei due vincitori dell’Orbetello Piano Competition Junior 2021, il contest nato in seno all’Orbetello Piano Festival che in questa sua quarta edizione, che a seguito della situazione pandemica si è svolta online, ha visto ben 570 partecipanti da ogni angolo del pianeta.

Si comincia lunedì 2 agosto quando i riflettori si accenderanno su Veronika Jaklovà. Talento indiscusso, Veronika ha appena 18 anni e arriva dalla Repubblica Ceca. Devota allo studio del pianoforte fin da quando aveva 5 anni, di notte scrive poesie, gioca a scacchi e compone la sua musica. Appassionata di musica contemporanea ama condividere la sua passione per i compositori cecoslovacchi.

Martedì 3 agosto la scena passa a Massimo Taddei. Umbro, 19 anni, Massimo studia pianoforte e composizione presso il Conservatorio di Terni. Oltre alla musica classica a cui dedica le sue migliori energie, è appassionato di jazz. All’Orbetello Piano Festival si esibirà in un piano recital che metterà in evidenza il suo incredibile talento.

Nel corso delle due serate i due vincitori saranno premiati con una borsa di studio offerta dal Rotary Club Orbetello-Costa d’Argento.
I concerti prevedono due appuntamenti alle ore 19:00 e alle ore 21:30.

Ideata da Giuliano Adorno e Beatrice Piersanti dell’associazione Kaletra e resa possibile grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale di Orbetello – Assessorato alla cultura, la Fondazione CR Firenze e di numerosi partner la rassegna proseguirà con una serie di appuntamenti-evento che consentiranno di scoprire, a tempo di musica, luoghi meravigliosi e spesso difficilmente accessibili.

Sarà il pianoforte di Pietro Di Egidio a segnare uno degli appuntamenti più inconsueti del festival quello che all’alba di giovedì 5 agosto porterà il pubblico a vivere il risveglio della natura nel bosco, in località Patanella.

Si sogna poi con la “musica sull’acqua” della giovane pluripremiata Leonora Armellini di scena venerdì 6 agosto ad Orbetello, inizio ore 19:45 e ore 21:45 , Polveriera Guzman, mentre domenica 8 agosto gran finale a Torre Saline con ‘German piano masters’ il piano recital di Leonel Morales dedicato a Beethoven e Brahms, inizio ore 19:00 e ore 21:30.

Intanto proseguono le visite guidate a Forte In Contemporanea, manifestazione di arte visiva allestita nella Sala delle Anfore di Torre Saline ed effetto collaterale dell’Orbetello Piano Festival.

Martedì 3 e mercoledì 4 agosto dalle ore 10:00 alle ore 12:00 i visitatori potranno ammirare la terza edizione della mostra itinerante ‘La Parola e il Tempo’, omaggio a Clelia Marchi, a cura di Anna Spagna e Daniela Vasta e la collettiva ‘Eco del contemporaneo’ a cura di Beatrice Piersanti e Anna Spagna.

Print Friendly, PDF & Email