Home Territorio Al TAN il meeting internazionale di R-Evolution Project

Al TAN il meeting internazionale di R-Evolution Project

198
R-Evolution Project - 'The virgin walk'


Download PDF

Nuove generazioni di creativi a confronto

Riceviamo e pubblichiamo.

Il 5, 6 e 7 luglio si conclude, a Napoli, il progetto di formazione artistica internazionale R-Evolution project, nato per supportare i processi creativi delle nuove generazioni di artisti performativi, under 35, che si affacciano sulla scena internazionale, favorendo scambi culturali e fornendo stimoli creativi attraverso l’interazione e la contaminazione tra le diverse aree culturali e geografiche.

Quattordici partecipanti, 7 dall’Italia e 7 da Tunisia, Colombia, Uruguay, Cile, Argentina, Portogallo e Libano, sono stati guidati da 6 tutor, con la direzione artistica di Mario Gelardi, nella realizzazione di sette proposte artistiche, che venerdì 5 luglio, a partire dalle ore 15:00, e sabato 6 luglio, a partire dalle ore 11:00, andranno in scena al al TAN, Teatro Area Nord, via Nuova Dietro la Vigna, 20.

Domenica 7 luglio, alle ore 10:30, tutor e partecipanti si riuniranno in un meeting finale per mettere a confronto i diversi immaginari poetici e gli esiti dei diversi progetti realizzati.

È possibile assistere alle performance di R-Evolution Project scrivendo a info@nuovoteatrosanita.it.

Il progetto è promosso da Nuovo Teatro Sanità, Sardegna Teatro, Primavera dei Teatri Festival, Scena Nuda, Koukak Theatre, Théâtre El Hamra, Artemrede, Fiba Festival, Centro Cultural Recoleta, Fundación Santiago Off, Corporación Teatro Regional Del Biobío, INAE, Implosivo Artes Escénicas, Festival Brújula Al Sur, ed è sostenuto dal MIC nell’ambito del bando Boarding pass plus.

A dare il via a R-Evolution Project, lo scorso settembre, è stata una prima residenza a Tunisi, presso la sede dello storico teatro El Hamra, dove i tutor Cyrine Gannoun, Tunisia, Mauro Lamanna, Italia, Franco Solari, Cile, German Weinberg, Implosivo, Uruguay, Chiara Murru, Italia, guidati dal Direttore artistico del progetto Mario Gelardi, Italia, si sono confrontati sulle peculiarità dei partecipanti e sulle attività adatte a favorire lo scambio di buone pratiche.

I giovani artisti, stimolati dal lavoro e dagli input dei tutor, hanno prodotto dei brevi lavori frutto del confronto tra le diverse esperienze. La residenza si è conclusa con la presentazione di alcuni degli output del lavoro alla presenza dell’Istituto Italiano di Cultura a Tunisi, sostenitore del progetto, e con la formazione di sei gruppi di lavoro.

I gruppi hanno poi partecipato a due residenze, una in Italia e una all’estero.

Le residenze italiane hanno avuto luogo a Castrovillari, Reggio Calabria, Napoli, Cagliari; quelle internazionali a Cali, Colombia, Torres Vedras, Portogallo, Buenos Aires, Argentina, Montevideo, Uruguay, Santiago, Cile.

Venerdì 5 luglio, a partire dalle ore 15:00, al Teatro Area Nord sarà possibile assistere alle performance ‘Just a bit’ di Maria Costanza Solarte Burbano, Colombia, e Leonardo Venturi, Italia; Hala amici di Marianne Salamany, Libano, e Matteo Gatta, Italia; Monster’s Sensuality di Camila Diamant, Uruguay, Andrea Melis, Italia, e María Francisca Díaz Gonzáles, Cile.

Si prosegue sabato 6 luglio, a partire dalle ore 11:00, con ‘Hide and Seek’ di Dario Rea, Italia, ‘Maher Msaddek’, Tunisia; ‘Bub(M)Bles, mi piaceva l’idea del Parlamento’ di Caterina Filograno, Italia, Raimundo Cosme, Portogallo, e si chiude con ‘The virgin walk’ di Marcos Krivocapich, Argentina, Chiara Virgilio, Italia, e Giorgia Lolli, Italia.

I progetti

5 luglio a partire dalle 15:00
‘Just a bit’
di Maria Costanza Solarte Burbano, Colombia, Leonardo Venturi, Italia

‘Hala amici’
di Marianne Salamany, Libano, Matteo Gatta, Italia

‘Monster’s sensuality’
di Camila Diamant, Uruguay, Andrea Melis, Italia, María Francisca Díaz Gonzáles, Cile

6 luglio a partire dalle 11:00
‘Hide and seek’
di Dario Rea, Italia, Maher Msaddek, Tunisia

‘Bub(m)bles, mi piaceva l’idea del Parlamento’
di Caterina Filograno, Italia, Raimundo Cosme, Portogallo

‘The virgin walk’
di Marcos Krivocapich, Argentina, Chiara Virgilio, Italia) Giorgia Lolli, Italia

Print Friendly, PDF & Email