Home Lazio Regione Lazio Affile: Zingaretti, ‘confermate nostre ragioni, si cancelli vergogna’

Affile: Zingaretti, ‘confermate nostre ragioni, si cancelli vergogna’

766
Nicola Zingaretti


Download PDF

Nota del Presidente della Regione Lazio

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lazio.

Rodolfo Graziani fu un rappresentante sanguinario e spietato del regime fascista. L’idea scellerata di dedicargli un monumento, come ha fatto il Comune di Affile, ha significato calpestare la storia e la memoria di migliaia di vittime e, insieme, rifiutare i valori dell’antifascismo e del rispetto per i diritti umani su cui è fondata la nostra Repubblica.

Noi ci siamo opposti da subito alla decisione del Comune di Affile, cancellando i finanziamenti al progetto, appena compreso l’utilizzo che era stato fatto dei fondi regionali destinati al parco.

Già a luglio una sentenza del Tribunale di Tivoli ci ha dato ragione, proprio perché l’amministrazione comunale non aveva provveduto a cambiare l’intitolazione.

Oggi un’ulteriore conferma che avevamo ragione. La Giustizia ha stabilito che intitolare quel monumento fu un atto improprio da parte del Sindaco di Affile e dei suoi assessori, che hanno utilizzato fondi regionali per celebrare un criminale: si provveda quindi immediatamente a cancellare questa vergogna dalla nostra regione, come abbiamo già richiesto al Comune.

Lo dichiara in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Print Friendly, PDF & Email