Home Territorio ‘1 – 2 – 3 Cavalli’ al Momu

‘1 – 2 – 3 Cavalli’ al Momu

999
Christophe Mourey, Cavallo


Download PDF

Le opere di Christophe Mourey in mostra dal 13 al 31 agosto al Museo delle arti Contadine di Montenero Val Cocchiara (IS)

Riceviamo e pubblichiamo.

Dopo il successo delle sue opere – rappresentazioni della città di Napoli negli anni passati, Christophe Mourey, con la mostra che sarà inaugurata al Momu Museo delle Arti Contadine di Montenero Val Cocchiara (IS) sabato 13 agosto 2022 alle ore 18:00, intitolata ‘1 – 2 – 3 Cavalli’, ha in serbo altre sorprese per sorprendere i suoi visitatori e per “scandagliare” altri luoghi, e situazione, altre realtà italiane ricche di storia come il Molise.

Curata da Daniela Ricci, la mostra, organizzata dall’Associazione ‘Amicidelmuseomolino’ sarà visitabile fino a fine agosto.

Simbolo di fierezza e libertà, è il cavallo questa volta il protagonista di diverse opere dell’artista francese Christophe Mourey. Merito del fascino che questo animale sprigiona.

Già venticinque anni fa l’artista, nato a Parigi, napoletano d’adozione, disegna e dipinge il primo piano della testa di un cavallo arabo: un’opera ricca di dettagli e di energia. All’epoca Mourey viveva ancora presso la sua cittadina natale, Ozoir-la-Ferrière, che, da oltre cinquant’anni, è un centro ippico e scuola europea di equitazione.

Allo stesso periodo risale un altro ritratto di cavallo dai tratti più fantasiosi, ma altrettanto curati che ne evocano un’eleganza intrepida.

Tra il 1990 e il 1996 ,Mourey , studente dell’Accademia di Belle Arti di Rouen, in Normandia, si reca regolarmente in visita presso il “Musée des beaux-arts” per contemplare di persona gli affascinanti e incredibili cavalli del grande pittore Théodore Géricault, precisi nell’anatomia e quasi animati sulla tela.

Nel 2006, Mourey dà vita ad altri tre primissimi piani di cavallo, ispirati da dei quadri, in occasione di un action draw al Palazzo Cusani di Milano, di fronte all’Accademia di Brera.

Infine, il suggestivo viaggio dello scorso anno nel Molise a Montenero Val Cocchiara, è stata occasione per Mourey di rimanere folgorato dalla bellezza del Pantano, una pianura di origine alluvionale probabile fondo di un antico lago chiuso dalle montagne di origine cretacico – miocenico compreso nell’unità idrogeologica dei colli Campanari e collocato a 900 mt, di 7 km di lunghezza e 1,5 di larghezza, una torbiera molto consistente derivata da un processo di impaludamento superficiale e profondo.in cui pascolano, allo stato brado. all’incirca mille cavalli. Un’esperienza singolare, capace di regalare una sensazione inimitabile di assoluta libertà.

Mourey, ha esposto al Momu Molino Museo a Montenero Val Cocchiara lo scorso agosto oltre ad altri alcuni disegni in cui dei cavalli sono rappresentati nel Pantano, anche altre opere che rappresentano la bellezza di un antico mulino ad acqua da poco restaurato che racconta del passato per riflettere sul presente e il nostro futuro.

Con i suoi coloratissimi disegni intende, Mourey, inoltre, non solo rappresentare luoghi, ma imprimere sui supporti una propria indagine sociale, culturale e storica. Un percorso artistico, dunque, che più volte si è intrecciato con una sincera ammirazione per la nobiltà e la grinta dei cavalli
Scheda tecnica

Nel 2009 Mourey realizza il suo primo libro ‘Napoli Euforika – Il cuore’ pubblicato dalla casa editrice Tullio Pironti. Si tratta di una raccolta di 180 disegni realizzati fra il 2004 e il 2009. Ogni opera che vi compare raffigura la Napoli vista, per l’appunto, attraverso gli occhi di un francese, filtrata dallo sguardo di Christophe Mourey.

La parola ‘Euforika’ è stata una scelta non casuale, ma accuratamente studiata e selezionata per rivelare la reale intenzione dell’autore. Ossia descrivere come in fondo l’euforia sia di Napoli e Napoli sia euforika nel senso greco dell'”io porto bene”. ‘Euforika’ intesa come compenetrazione di anima e corpo, di sostanzialità e determinazione, di un moto indotto dalla ribellione che tanto caratterizza la città.

È questa una parentesi necessaria da aprire per poter comprendere pienamente la collezione di opere su Napoli di Mourey. Morey cattura tutti i dettagli di un monumento, di una strada, architettura, ma anche di una situazione che a noi appare usuale e familiare. Come in un fermo immagine riesce a trascrivere i ricordi di una passeggiata veloce per le vie del centro, di un giro in macchina nel traffico sul lungomare per raccogliere luoghi percependo emozioni trasmesse in un dato momento come un frame di un racconto visivo.

Diplomato in pittura all’Accademia di Belle Arti di Rouen in Francia , disegna incessantemente tentando di ricalcare l’identità dell’humus che rappresenta non solo espressivamente, ma con un’attenta ricostituzione dell’oggettività, della visione in un’ottica socioculturale.

Scheda informativa

Artista: Christophe Mourey
Titolo: ‘1 – 2 – 3 Cavalli’
Curatela: Daniela Ricci
Sede: Momu – Museo delle arti Contadine Montenero Val Cocchiara (IS)
Inaugurazione: sabato 13 agosto 2022 ore 18:00
Durata: fino 31 agosto 2022

Print Friendly, PDF & Email